PRESUNTO CASO DI MALASANITÀ AL GIANNETTASIO

Va al pronto soccorso per una frattura al piede sinistro e muore dopo quasi un mese. Potrebbe essere un caso di presunta malasanità quello subito da un giovane imprenditore rossanese, deceduto nelle prime ore di oggi, SABATO 20 DICEMBRE. Si era ripresentato al nosocomio Nicola GIANNETTASIO a causa della febbre alta. A darne notizia è l’avv. Giovanni BRUNO al quale la famiglia del 44enne rossanese si è rivolta per essere assistita nella presentazione dell’esposto. Frattura al metacarpo del piede sinistro. È il motivo che lo scorso 24 novembre aveva portato l’imprenditore, Luigi CETERA, classe 1970, sposato e con figli, a rivolgersi al Pronto Soccorso cittadino per ricevere le necessarie cure. Nella giornata di ieri, venerdì 19 dicembre, a causa della febbre alta, si richiedeva l’intervento del 118. Si è spento questa mattina per cause che saranno accertate con i rilievi del caso. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying). FONTE: AVV.GIOVANNI BRUNO

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta