PD E CARIATI DOMANI. ALLEANZA FATTA!

Sembra che in questi giorni di fine agosto qualcosa politicamente si muova a Cariati, in vista dell’elezioni amministrative della primavera 2016.

E’ come se stesse maturando in generale la consapevolezza che correre in ordine sparso porterà solo a nuove sconfitte. Il PD e il movimento Cariati Domani, il cui capogruppo nell’assemblea cittadina é Tommaso Critelli, hanno sigillato ufficialmente un’alleanza, che in linea di principio intende intraprendere una strada comune per le prossime elezioni comunali.

L’obiettivo é di tessere nel frattempo altre possibili intese con partiti, movimenti, associazioni civiche e quello che resta in loco. Dunque, l’attuale minoranza del Palazzo di Cittá inizia a serrare le file. Si compatta dentro le mura dell’Assemblea, vedi ultimo Consiglio comunale, e in parte fuori. C’é da vedere cosa faranno adesso gli altri: singoli, partiti e movimenti attualmente in opposizione alla Giunta Sero. A ciò si aggiunge la decisione dell’attuale maggioranza, come singoli Consiglieri e come partito più rappresentativo in sede all’Assise cittadina, che certo non starà a guardare, pur di affermare nuovamente la propria leadership.

Lo scenario inizia a delinearsi in termini di accordi ufficiali e ufficiosi. Non bisogna dimenticare i padri nobili della comunità. Autorevoli leader politici locali, ex amministratori, professionisti e imprenditori, cui piace contribuire al confronto con il sostegno di idee volte a delineare la nuova Cariati. Se c’é un impegno che tutti i protagonisti della vita politica dei prossimi mesi dovrebbero prendere con i cariatesi, vicini e lontani, é di parlare e discutere di progetti e non limitarsi ai soli nomi. Cose concrete che si impegnano a realizzare una volta vinta la competizione elettorale. La distanza tra la comunità e la politica negli ultimi tempi é cresciuta inverosimilmente.

Più di quello che si immagina. Basta parlare con gli anziani del Paese per capirlo. Sembra una stupidaggine, ma invito tutti a farlo e comprovarlo. Allora per pensare di ripartire davvero, e non solo per strappare gli applausi dei cariatesi che non sono sempre segnale di condivisione, servono le idee. E francamente oggi non si rintracciano. Sarà pure che siamo alle prime battute di una campagna elettorale che si annuncia difficile. Riconosco che non é un compito semplice, ma neanche impossibile. Noi di cariatiNet.it ci aspettiamo idee e progetti per favorire un confronto corretto a più voci, dentro il recinto della sana politica, coniugando il fondamentale valore del rispetto. Infatti, il dibattito che si monterà deve puntare a evolvere nel breve e medio periodo un contesto che fa tanta tenerezza.

Tra l’altro, Cariati non merita lo stato agonizzante in cui versa e come in queste settimane ho riscontrato, raccogliendo il giudizio di tanti suoi vecchi simpatizzanti di stagione. Solo per mero ricordo, sottolineo che il processo di rilancio di una comunità non si fa da soli e tra pochi intimi, ma deve vedere l’aiuto di tutti sino all’ultimo giovane di Cariati, che nella prossima primavera si recherà alle urne per la prima volta, per dare il suo voto alla Cariati da venire! Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta