OSPEDALE, PREFETTURA NON GARANTE ACCORDI 2009

OSPEDALE, PREFETTURA NON GARANTE ACCORDI 2009 NON SARÀ APERTO TAVOLO INTER-ISTITUZIONALE QUESTA SERA, COMUNE E COMITATO INCONTRANO LA CITTÀ CARIATI (CS), Giovedì 9 Settembre 2010 – Vicenda Ospedale, la Prefettura di Cosenza non può essere considerata garante del rispetto degli accordi sottoscritti, tra Regione Calabria e Asp, nell’Agosto del 2009, durante lo stato di agitazione allora in corso sulla SS106. E’ quanto è stato ribadito stamani, alla delegazione istituzionale cariatese, guidata dal Sindaco Filippo SERO, accompagnato dall’Assessore Provinciale Leonardo TRENTO, ricevuti a Cosenza dal Prefetto Antonio REPPUCCI. La Prefettura di Cosenza, presso la quale – è altresì emerso nell’incontro odierno – non sarà aperto un tavolo inter-istituzionale così come invece avvenne nel 2009, è da ritenersi, per gli accordi passati sul “Vittorio Cosentino”, soltanto testimone istituzionale dell’intesa allora raggiunta tra i due soggetti, Regione e Asp, unici responsabili del rispetto degli stessi. Nel prendere atto di questo oggettivo, ulteriore elemento di difficoltà, che va ad aggiungersi in una situazione già delicata e complessa, il Primo Cittadino, che si avvicina al terzo giorno di sciopero della fame, fa sapere che alle Ore 18 di oggi (Giovedì 9 Settembre), presso il Centro Sociale comunale, alla Marina, l’Amministrazione Comunale ed il Comitato pro-Ospedale informeranno la cittadinanza e si confronteranno sul prosieguo delle iniziative di protesta.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta