OK MANTENIMENTO UFFICIO GIUDICE PACE

Ufficio del Giudice di Pace, ok al mantenimento. Approvato il conto consuntivo 2013, ottemperando alla diffida nei termini assegnati dal Prefetto. Sì dell’Assise alla metropolitana di superficie Crotone-Sibari. Realizzazione di una pista ciclabile e di un marciapiede tra la fine del lungomare e il Porto attraverso un finanziamento del Gruppo di Azione Costiera (GAC), ok all’approvazione del progetto in deroga. Si è chiuso con queste deliberazioni il Consiglio Comunale riunitosi nella giornata di ieri, lunedì 21 luglio. UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE. – Lo scorso 26 giugno la Giunta aveva deliberato il mantenimento del presidio di giustizia. Da un primo elenco dei comuni pubblicato dal Ministero, quello di Cariati non compariva. Era stato inserito, infatti, in un altro elenco aggiuntivo, successivamente pubblicizzato dallo stesso Ministero. Con non poche difficoltà, ci siamo fatti carico degli oneri derivanti da questo provvedimento. Ancora una volta – precisa SERO – il Governo scarica tutto sugli enti locali. Ci siamo addossati le spese – spiega – in una situazione di già grave carenza di risorse umane nell’apparato burocratico. Siamo in realtà di fronte a pseudo tagli della spesa pubblica – continua il Sindaco – ma in realtà non si fa altro che trasferire macigni che gravano sui comuni nella peggiore crisi nazionale. CONTO CONSUNTIVO 2013, la Giunta ha ottemperato pienamente alla diffida prefettizia. Il Prefetto ha fatto il proprio dovere – dichiara il Sindaco – emanando una diffida prevista dal Testo Unico. Eppure, in tutta questa situazione, traspare non poca mala fede da parte di alcuni. Ci siamo adoperati, infatti, rispetto a un termine di scadenza fissato al 30 giugno ma, ci siamo ritrovati a poter agire soltanto dal 26 giugno in poi! Se si tiene conto che la proposta di rendiconto sarebbe dovuta rimanere a disposizione dei consiglieri comunali per 20 giorni, è più che lecito pensare a più di una manovra dilatoria e ostruzionistica posta in essere. Ancora una volta – prosegue il Primo Cittadino – attraverso tattiche evidenti, messe in scena dai consiglieri di minoranza con l’assist di pezzi della burocrazia comunale, si è giocato al complotto, tentando di far ribaltare un risultato elettorale, attraverso la costruzione artificiosa di un adempimento procedurale. Nel corso del Consiglio è stata approvata anche la delibera con la quale, insieme agli altri comuni del territorio, si chiede che aderisce alla richiesta di inserire nella prossima programmazione di fondi comunitari la realizzazione della metropolitana di superfice da Crotone a Sibari. Questa mattina (martedì 22) la delibera è stata trasmessa alla Regione. L’Assise si è chiusa con l’approvazione del progetto in deroga per la realizzazione di una pista ciclabile tra le fine del lungomare e il Porto Turistico. Il finanziamento del Gruppo di Azione Costiera (GAC), già ottenuto, è di circa 150 mila euro. Verranno realizzati marciapiede ed illuminazione. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta