Varato dal comitato cittadino il Festival dei Giovani Talenti

E’ giunto alla quarta edizione il Festival-Esibizione “Giovani Talenti” di Cariati, che si terrà il giorno 8 agosto 2014, ore 21.30, nella Villetta Lavoratori del Mare. La manifestazione Artistico-canora è organizzata dal comitato composto da Mimmo Martino, Sina Scigliano, Carmela Santoro, Vincenzo Greco, Teresa De Tursi, Rossella Seccia, Enzo Labonia, Nicoletta Caligiuri, Giuseppe Donnici e Leonardo Russo, in collaborazione con Assunta Trento, cittadina delegata allo spettacolo e cultura, del Comune di Cariati, ideatrice e coordinatrice del Festival, la Lilt delegazione di Cariati, la direzione artistica di Sina Scigliano e il patrocinio del Comune di Cariati. Lo spettacolo è diviso in due sezioni: la prima riguarderà un’esibizione musicale, della durata massima di cinque minuti, durante la quale il concorrente si esibirà nell’esecuzione di un brano cantato -inedito o cover- o brano strumentale; la seconda riguarderà la sezione speciale “giovane talento” che consisterà nell’esibizione, della durata massima di cinque minuti, nella quale i concorrenti si esibiranno in un’espressione artistica diversa dal canto: danza, teatro, prosa, cabaret o altro. Alle sezioni musicali saranno ammessi a partecipare artisti di ambo i sessi, sia solisti che gruppi, che faranno pervenire all’Agenzia Travelbuy-Via Provinciale, 7 Cariati, direttamente entro il 25-07- 2014 un cd o demo contenente brani inediti, cover o tracce musicali. Le esibizioni saranno giudicate da una giuria, presieduta dal Prof. Vincenzo Greco che premierà la migliore performance e da una giuria critica, formata da giornalisti e autori letterari che premierà l’originalità della prestazione. Al termine dell’incontro Assunta Trento che ci ha rilasciato questa dichiarazione “Lo scopo del festival è quello di offrire ai giovani talenti l’opportunità di farsi conoscere e di esprimersi attraverso la musica. L’iniziativa va intesa come un messaggio di avvicinamento ai giovani per accompagnarli nel loro processo di crescita, anche attraverso la cultura dello spettacolo”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta