Maria Josè Caligiuri (FI). Rinnovo Commissione Regionale Pari Opportunità: Modalità procedurali discutibili.

AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE CALABRIA AI CAPI-GRUPPO CONSIGLIERI REGIONALI La scrivente Caligiuri Maria Josè, in qualità di Responsabile del Dipartimento Diritti umani e Libertà civili di Forza Italia in Calabria, con la presente, CHIEDE che si riaprano immediatamente i termini del bando per il rinnovo della Commissione Regionale per le Pari Opportunità. La procedura fin qui seguita, difetta di trasparenza e, come tale risulta palesemente viziata. Ad essere compromesso è il diritto di tante potenziali aspiranti, che avrebbero potuto esibire prestigiosi curricula, e, concorrere per l’assegnazione della nomina, in seno ad una Commissione chiamata ad individuare, fronteggiare e rimuovere le disuguaglianze di genere in Calabria. Si è proceduto quindi, eludendo i canoni di legalità e di trasparenza. Ricordo infatti, che l’avviso è stato pubblicato il giorno dieci agosto, con scadenza il diciassette, in un periodo feriale, tenendo in dovuta considerazione il ferragosto. Temo purtroppo, che dietro modalità procedurali assolutamente discutibili, si celino ben altre manovre e logiche spartitorie, che respingo duramente. Quel che viene veicolato, è un messaggio di scarsa chiarezza e di nebulosità da parte della massima Istituzione della nostra Regione che, al contrario, dovrebbe rappresentare tutti i cittadini. Attendo pertanto, che vengano assunte le necessarie contromisure e, che si effettui una sanatoria, per evitare di dovere investire della questione i competenti organi giurisdizionali. Maria Josè Caligiuri Responsabile del Dipartimento Diritti umani e Libertà civili di F.I. in Calabria

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta