FONDI FEP, A BREVE DECRETATI I PRIMI BANDI – Trematerra: valorizzare memoria e dare concretezza al futuro

Fondi FEP, nelle prossime settimane saranno decretati i primi bandi. I Gruppi di Azione Costiera sono una realtà concreta che contribuisce fattivamente allo sviluppo del territorio e non un’entità virtuale. È necessario che gli operatori del settore si avvicinino con maggior fiducia e interesse alle grandi opportunità che questi soggetti intercettori di finanziamenti comunitari offrono al mondo della pesca. I sei Gac calabresi sono una eccellenza in ambito di programmazione, in tutta Italia e il Gac Bormas è quello che finora ha garantito maggiore funzionalità al più ampio programma FEP. È quanto emerso nel corso del convegno informativo promosso dal Gruppo di Azione Costiera “I Borghi Marinari della Sibaritide”, con il patrocinio della Comunità Europea, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, della Regione Calabria, del Fondo europeo per la pesca e del Comune di Cariati, che si è tenuto stamani (sabato, 1 Febbraio 2014) a Cariati nella sede associativa di Via San Cataldo (località Porto). Il nostro obiettivo – ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura, Foresta e Forestazione, Caccia e Pesca, On. Michele Trematerra – è far ritornare le nostre marinerie a pescare. La pesca, in Calabria, ha radici storiche e profonde ed anche a questo servono i finanziamenti Fep: a valorizzare la memoria e dare concretezza al futuro. I Gac sono una realtà proficua e concreta – ha aggiunto il direttore del Gac Bormas, Avv. Vincenzo Scarcello – alla quale avvicinarsi e guardare con maggiore fiducia. Infatti, nelle prossime settimane, saranno decretati i primi bandi e si comincerà con l’elaborazione delle prime graduatorie provvisorie. Questo, a riprova del fatto che non siamo davanti al solito specchietto per le allodole, ma ad uno strumento veloce ed efficace. Dopo una fase interlocutoria – ha continuato il presidente del Gac Bormas, Dott. Cataldo Minò – possiamo già tracciare il primo bilancio del nostro operato. L’iter delle prime misure è già concluso ed ora stiamo lavorando per sfruttare le opportunità derivanti dalla programmazione comunitaria 2014/2020, raccogliendo le istanze del territorio. Sono intervenuti, inoltre, il Dirigente del Dipartimento Patrimonio ittico e faunistico, Caccia e Pesca della Regione Calabria, Cosimo Caridi, ed il responsabile del Programma operativo FEP – Asse IV, Franco Pirrò, che hanno esplicitato, in maniera più dettagliata, i particolari tecnici ed il minuzioso lavoro operato dalla cabina di regia, per elaborare efficaci strategie di sviluppo a livello regionale. I lavori hanno avuto inizio con i saluti istituzionali del sindaco di Cariati, comune capofila del Gruppo di Azione Costiera, Avv. Filippo Sero. In sala erano presenti, inoltre, l’assessore agli Affari Generali del comune di Rossano Avv. Rodolfo Alfieri, il responsabile regionale Legapesca Salvatore Martilotti, il Comandante dell’Ufficio locale Marittimo di Cariati Antonio Paparo ed una nutrita rappresentanza di pescatori. © Fonte CMP AGENCY ROSSANO

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta