MALTEMPO, PREFETTO PRENDE ATTO DELLE CRITICITÀ

MANDATORICCIO (Cs), Mercoledì 7 Febbraio 2012 – Maltempo, sono numerose le criticità emerse dal tavolo tecnico in Prefettura. Dare immediatamente un segnale decisivo sulle emergenze in atto. Programmare intervento infrastrutturale che tenda a risolvere la situazione di dissesto nel quale versano i territori. Tra le criticità maggiori quelle registrate nel comune di Mandatoriccio. Servono soluzioni incisive ed efficaci. Sono soddisfatto -dichiara DONNICI- della presa d’atto da parte del Prefetto delle gravissime emergenze denunciate e documentate nei giorni scorsi. Per cui, mi auguro che il risultato successivo dopo l’incontro di ieri, sia un intervento immediato per mettere in sicurezza la parte del centro abitato. Da una parte -continua- danneggiato dalla frana in località Cessia, dall’altra, la questione del cimitero comunale e alla marina, quello del lungomare distrutto. Nel giro di qualche settimana -conclude il sindaco- ci saranno vacanzieri per le ferie pasquali, perciò mi auguro che queste risposte arrivino al più presto. Infine, il sindaco ringrazia per la disponibilità mostrata all’incontro, il Prefetto Raffaele CANNIZZARO, il presidente della Provincia OLIVERIO, l’assessore Provinciale TRENTO e il sottosegretario TORCHIA per quanto hanno fatto e intendono fare in questa direzione. Il Presidente della Provincia di Cosenza Mario OLIVERIO, oltre ad aver partecipato all’incontro in Prefettura, ha, per conto suo tenuto una conferenza nel Palazzo della Provincia. Nel corso dell’incontro, ha espresso la volontà di costituire un tavolo tecnico con la Regione e portare l’emergenza all’attenzione nazionale, di modo che si possa rendere necessario un azione concreta a livello governativo. Oltre a Mandatoriccio, hanno preso parte al summit i comuni di Calopezzati, Caloveto, Campana, Cropalati, Bocchigliero, Paludi, Pietrapaola, Longobucco, Terravecchia, Scala Coeli e Verbicario insieme, agli uffici tecnici della protezione civile della Provincia.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta