La tanto attesa prosecuzione della seduta consiliare del 17 aprile scorso non si è tenuta nella serata del 3 maggio scorso

La tanto attesa prosecuzione della seduta consiliare del 17 aprile scorso non si è tenuta nella serata del 3 maggio scorso in quanto la maggioranza inspiegabilmente non si è presentata. I quattro consiglieri della minoranza Filomena Greco, Francesco Cosentino, Mario Sero e Tommasino Critelli hanno bollato con pesanti critiche il comportamento assenteista dell’Amministrazione, a guida Filippo Sero, che sta portando, a loro dire, la cittadina allo sfascio completo. Alcune delle problematiche che dovevano essere trattate erano della massima importanza, quali il mercato ittico con il balletto dei due appalti; la disastrata viabilità interna ed interpoderale; la trattazione sulla revoca del finanziamento della raccolta differenziata dei rifiuti; la modifica del regolamento per la disciplina del commercio su aree pubbliche e la concessione in uso aree portuali, deroga agli strumenti urbanistici. Sulla mancata effettuazione della seduta consiliare registriamo una dichiarazione del capogruppo dell’UDC. “Questa maggioranza, inoperosa e sfilacciata, afferma Francesco Cosentino, continua a perseguire sempre gli stessi errori, rifiutando ogni forma di confronto civile ed istituzionale con le forze di minoranza persino nella dovuta sede, quale quella del consiglio comunale. Questo atteggiamento provocatorio, prosegue l’esponente di Casini, non è affatto rispettoso del ruolo per il quale i consiglieri della maggioranza sono stati votati dai cittadini per assumersi le dovute responsabilità: amministrare e risolvere i problemi vitali della collettività cariatese. Il paese, incalza il commercialista Francesco Cosentino, è alla fame ed economicamente dissestato nonché alla deriva da ogni punto di vista. I dipendenti comunali accreditano alcuni stipendi, l’Enel ha preannunciato diffida di sospensione del contratto di fornitura di energia elettrica, la Sorical ha ridotto l’erogazione idrica, numerosi i decreti ingiuntivi di professionisti, imprese, e di titolari di esercizi commerciali. La maggioranza continua a sfuggire, asserisce Cosentino, alle problematiche di vitale importanza che erano all’o.d.g. del consiglio comunale, peraltro convocato su sollecitazione del prefetto, certamente non avendo trovato la quadratura dei numeri sulla trattazione delle tematiche di vitale importanza per la cittadina. Per quanto concerne l’imminente arrivo della stagione estiva non riesco ad intravedere, precisa Cosentino, alcuna programmazione, mentre numerosi ed impellenti sono i problemi che si affacciano: la pulizia del paese, delle spiagge, la penuria e la scarsa qualità dell’acqua e soprattutto, conclude Francesco Cosentino, la gestione dei rifiuti che potrebbe, ancora una volta come la scorsa estate, collassare l’intera cittadina ed il suo territorio, creando pesanti disagi ai cittadini residenti nonché ai numerosi turisti che scelgono Cariati quale sede per le loro ferie estive”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta