La sindaca di Cariati in visita a Domodossola per il terzo Raduno Interforze Provinciale

Filomena Greco: «Grazie a chi ogni giorno rischia la vita per la sicurezza di tutti noi»

 

 

Si è tenuto la scorsa settimana a Domodossola il terzo Raduno Interforze Provinciale organizzato dall’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Domodossola. E all’evento, in rappresentanza del Comune di Cariati, era presente anche la sindaca Filomena Greco. «E’ stata un’occasione per rendere omaggio alle nostre forze dell’ordine. Sono uomini e donne che ogni giorno, con sacrificio e dedizione, garantiscono la sicurezza a tutti i cittadini», ha commentato la Prima Cittadina.

E a invitare il Comune del Basso Jonio Cosentino a prendere parte all’iniziativa è stato il presidente dell’Anc di Cariati “Alfio Ragazzi” Cataldo Santoro. «Da anni tra la nostra sezione e quella di Domodossola si è stabilito un forte rapporto di gemellaggio. Poter avere un’espressione delle nostre istituzioni lì, al consueto raduno, è stato emozionante. I due sindaci Greco e Pizzi si sono incontrati. Spero che possa nascere un rapporto di fiducia e di scambio tra i due Comuni come è successo a noi per le associazione dei Carabinieri».

UN GRANDE SUCCESSO. La manifestazione ha fatto registrare un gran numero di partecipanti. E a sfilare non sono stati solo i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri. Tra gli altri, c’erano anche la Fanfara Alpina Ossolana, la Fanfara dei Bersaglieri Valdossola, il Corpo Musicale di Fomarco, il Gruppo Storico Compagnia Carlo De’ Cristoforis di Bollate, il Civico Corpo Musicale di Domodossola.

«L’aria che si respirava era un misto di solennità e allegria. Non avevo mai visto niente di simile – ha detto ancora la Prima Cittadina – . Voglio ringraziare il presidente Santoro per l’invito. Sono tornata con un’idea in testa: mi piacerebbe provare a organizzare un evento simile da noi. Perché lì si riusciva proprio a sentire l’importanza dell’associazionismo, dello stare insieme, del rispetto delle istituzione e di chi le difende. Tutte cose molto care a me e all’amministrazione che guido».

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta