La nonna del Sud bidella a Milano

Alcuni giorni fa il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha telefonato a una collaboratrice scolastica dipendente di un asilo nido comunale

bidella Milano

Alcuni giorni fa il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha telefonato a una collaboratrice scolastica dipendente di un asilo nido comunale.

La Signora, il cui nome è Filomena, ha ricevuto dal Primo cittadino milanese i più vivi complimenti per il suo comportamento esemplare sul
lavoro.

Sala sembra che abitualmente si ritagli un’ora alla settimana nella sua ricca di sicuro agenda istituzionale per un’attività che trova significativa e rispettosa: telefonare ai cittadini che lo scrivono. Questo gli fa onore.

Non sempre in fondo gli va bene. Qualcuno gli fa i complimenti, altri gli tirano le orecchie.

La telefonata del Sindaco a Filomena nasce dalla lettera che una nonna, a nome di tante altre persone che hanno figli o nipoti in quella scuola, ha scritto a Sala.

La nonna nella sua nota sottolineava la particolare attenzione che Filomena mostra quotidianamente nei confronti dei bambini – che chiama tutti per nome – e la sua capacità di farli sentire come a casa, creando un senso vero di comunità.

Uno spirito che rallegra i piccoli e i loro familiari, facendoli sentire al sicuro e rassicurati. Un dono non di poco conto.

Filomena mette tanta passione ed entusiasmo nel suo lavoro ed è, come evidenziato dal Sindaco, un esempio positivo per i piccoli cittadini
di Milano che a loro volta possono crescere con esempi virtuosi da poter poi restituire al contesto in cui vivranno.

Bene il Sindaco Sala che si fa sentire in modo diretto e partecipato dai cittadini, ma ancora di più molto bene Filomena che non fa mancare
il suo affetto e sana accoglienza ai piccoli, come fa una vera nonna.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta