LA CORTE DEI CONTI “ STRIGLIA” L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CARIATI IN EVIDENTE E CERTIFICATA DIFFICOLTA’

COMUNICATO STAMPA del 03.12.2011 – IL CAPOGRUPPO CONSILIARE DELLA LISTA “CARIATI NELCUORE” MARIO SERO – LA CORTE DEI CONTI “ STRIGLIA” L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CARIATI IN EVIDENTE E CERTIFICATA DIFFICOLTA’; Ancora richiami, ancora censure, ancora pesanti e precisi rilievi da parte della Corte dei Conti di Catanzaro nei confronti dell’operato della maggioranza che dal 2006 governa la nostra cittadina; con delibera del 25.11.2011 la Corte dei Conti ha rilevato GRAVI IRREGOLARITA’ imputabili all’operato della attuale maggioranza, in relazione al bilancio di previsione 2011 ed in particolare alla approvazione della salvaguardia degli equilibri di bilancio avvenuta nel settembre del 2011 con il solo voto favorevole della maggioranza; tali “IRREGOLATA’ GRAVI ” , a parere della Corte dei Conti, potrebbero comportare danni erariali(ossia responsabilità di tipo personale) ; nella medesima delibera si “striglia” l’amministrazione per l’aumento della dotazione organica, non in linea con i principi di contenimento delle spese per il personale,avvenuta – per “concorso” – nell’anno 2010 in zona “cesarini” (28 dicembre); la Corte evidenzia anche la scarsa azione di recupero dei tributi posta in essere dalla maggioranza per gli anni 2008-2009-2010; vi sono poi ,nel corpo della delibera,altri precisi rilievi sollevati dalla Corte all’operato di chi ci governa; e la maggioranza che fa? Emette due comunicati stampa !!!!! a tal uopo stupiscono, e non poco, i comunicati stampa emessi – in data 1/12 e 2/12 2011- dalla maggioranza con i quali si apostrofa anche sottoscritto come CATTIVO CONSIGLIERE (comunicato dell’ 1.12) e come chi continua a “CONFEZIONARE ENNESIME FIGURACCE IN CONSIGLIO COMUNALE” (comunicato del 2.12); preferisco non dare risposta ,ai predetti comunicati stampa, anche al fine di evitare inutili e sterili polemiche ; ho sempre invitato chi ci amministra( dal 2006) di improntare l’azione seguendo la : trasparenza,imparzialità, i principi della meritocratica,della legalità,improntando l’azione politico-amministrativa alla riduzione e contenimento delle spese IDV(inutili,dannose,e voluttuarie),alla lotta alla elusione ed evazione tributaria……………., se tutto ciò significa essere un “cattivo consigliere” o peggio se tanto ha comportato la collezione di “figuracce in consiglio”, sono fiero di essere un pessimo , cattivo consigliere ed un collezionista di figuracce; intanto il nostro comune continua ad essere “schiacciato” da una montagna di debiti!!!!!!!! Mario Sero

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta