Incontro del Partito Democratico a Cosenza sui risultati elettorali

Incontro del Partito Democratico a Cosenza sui risultati elettorali. Promossa da Franco Laratta e Mimmo Bevacqua. Tanti sindaci e iscritti al partito, molti i giovani e le nuove generazioni. On Laratta: E’ finita la stagione dei commissari. Il Pd torni ai calabresi. Ma occorre un elettroshock! Paghiamo 10 anni di errori. E il Partito non è mai nato, e tanti di noi non l’hanno mai capito. Ad aprile su può eleggere una nuova segreteria regionale. All’insegna di una forte rottura con il passato. Per l’on Laratta: E’ stato un grave errore aver rinviato le primarie per il segretario regionale del Pd. Allora c’erano tutte le condizioni per la scelta, anche fra tre-quattro candidati. Nel corso dell’incontro, ancora in corso, molte critiche al Pd calabrese sono venute dagli intervenuti al dibattito. Tutti hanno chiesto una svolta senza precedenti; la messa in campo di una nuova generazione politica, l’apertura del Pd al mondo delle associazioni. E per tutti ancora l’on. Laratta : “Il Pd sembra ancora un partito del ‘900. Siamo nel terzo millennio ed è completamente mutato il modo di fare politica. Ma Pd non sa stare nemmeno in rete, dove ormai si svolge buona parte dell’attività politica”. Tanti gli interventi sulle condizioni del PD calabrese. Giovani dirigenti e amministratori locali democratici dalla provincia diCosenza e dalle altre province calabresi. Duri i contenuti degli interventi: “pretendiamo un partito libero e forte. Non staremo più zitti. Vogliamo una rivoluzione del Pd calabrese. Nulla dovrà essere più come è stato finora” hanno scritto in un documento alcuni esponenti di Catanzaro e Amantea (Menniti e Pugliano ). Mimmo Bevacqua: abbiamo perso perché eravamo convinti di essere i più bravi, i più belli e i più buoni! Ma ora in Calabria subito fine al commissariamento. Congresso regionale subito. La sconfitta elettorale è stata dura. Ora basta.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta