Incassavano la pensione, ma i titolari risultavano essere deceduti

Sei persone, residenti in alcuni centri della provincia di Crotone, sono state denunciate per truffa aggravata per l’indebita percezione di trattamenti pensionistici di guerra dai militari della Guardia di Finanza. Le indagini hanno riguardato alcune posizioni rispetto alle quali è emerso l’incasso di ratei della pensione da parte di soggetti delegati alla riscossione, in epoca successiva al decesso dei relativi titolari. Le somme per un ammontare complessivo di 20.000 euro, venivano incassate, in genere, da parenti dei defunti che si presentavano direttamente agli uffici postali, esibendo la delega conferita a suo tempo dal congiunto beneficiario del trattamento. In un caso, la condotta illecita si è protratta per un arco temporale considerevole, compreso tra il febbraio 2006 ed il gennaio 2013.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta