IL PILOTA CARIATESE, ANTONIO FUOCO, ACCENDE MONZA. VINCE SEMPRE LUI…

(Il Crotonese 9.7.13) di Maria Scorpiniti Il pilota cariatese Antonio Fuoco è vincitore a Monza. Si conferma in pole position anche in questo quarto doppio appuntamento della Formula Renault 2.0 Alps. Sul circuito brianzolo, nel weekend appena trascorso, il diciassettenne debuttante nel mondo della Formula 1 del team Prema Junior è risultato il più veloce nel primo turno riservato alle vetture del Gruppo A, facendo segnare il responso di 1’49”571 e precedendo i suoi compagni di squadra di Bruno Bonifacio, arrivato secondo e Luca Ghiotto, terzo. L’allievo della Ferrari Driver Academy nella gara ha mantenuto la sua leadership, com’è ormai sua consuetudine, con un vantaggio sempre costante. Al quarto posto il russo Egor Orudzhev della Tech1, al sesto l’estone Hans Villemi, della Smp Racing. Anche questa volta Antonio Fuoco è stato sostenuto per tutta la gara dal tifo della sua famiglia e di tanti simpatizzanti giunti dalla Calabria e da altre parti dell’Italia . Per “Speedy”, come ama farsi chiamare dagli amici, è stato molto emozionante tagliare per primo il traguardo nell’autodromo di Monza. “Da qui sono passati tutti i campioni della storia delle quattro ruote di oggi e di ieri, ha dichiarato Fuoco subito dopo aver conquistato il primo premio, e questo dà un significato molto particolare alla mia vittoria di oggi. Dopo la safety-car mi sono reso autore di una bellissima ripartenza e ho subito imposto un ottimo ritmo di gara. È stupendo per me e per la mia squadra avere ottenuto un’altra tripletta». Una vittoria che Antonio ha voluto dedicare, questa volta, ad una persona speciale, al suo amico Francesco Minutolo, alias “Il Ragno”, lo sfortunato calciatore cariatese morto alcuni anni or sono a causa di un incidente stradale e sempre vivo nella memoria e nel cuore di quanti lo hanno apprezzato e conosciuto; a lui è stato intitolato il nuovo centro sportivo della cittadina jonica. Intanto, sempre a Cariati, è nato il fans club. “Antonio Fuoco”. Prossimi appuntamenti del campionato da non perdere: il 27 e 28 luglio sul circuito di Misano, l’8 settembre a Mugello e il 6 ottobre ad Imola. E anche lì Fuoco è pronto a ruggire.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta