Heather Parisi e le sue radici a Terravecchia

Brava Heather ... sarà ricordata sempre con tanto piacere e simpatia per quegli anni ruggenti

Sul Corriere della Sera, oggi in edicola, c’è una lunga e simpatica intervista a Heather Parisi.

Parliamo della nota showgirl americana, salita alla ribalta del pubblico italiano a far data dagli inizi degli anni ottanta.

Ricordando i natali dei suoi avi, la famosa ballerina, ormai cinquantunenne, non dimentica di accennare alla storia dei suoi familiari. 

Suo nonno è nato a Terravecchia e lei ne fa cenno con molta fierezza all’inizio dell’intervista.

Racconta di essere arrivata in Italia a 18 anni, agli inizi degli anni ottanta, per cercare i suoi antenati calabresi … a “Torre Vecchia nel cosentino”.

Qui arriverà, tuttavia, solo dopo dieci anni, prima fu colta dal grande e inaspettato successo, grazie a programmi molto popolari che raccolsero un gran numero di spettatori sul piccolo schermo.

Grazie a Pippo Baudo, suo scopritore, iniziò una carriera fulminante che la fece diventare simbolo di un’Italia felice e spensierata. 

Brava Heather … sarà ricordata sempre con tanto piacere e simpatia per quegli anni ruggenti. 

Il suo ritornello “cicale cicale” resterà indimenticabile per molte generazioni di italiani che hanno fatto, per la sua simpatia e sinuosità, sogni davvero unici. 

Nicola Campoli 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta