Giampasquale Trento – Segretario P.S.I.CARIATI: tante fantasiose interpretazioni sull’esito del voto.

Le analisi del voto lette in questi giorni, realizzate da autorevoli rappresentanti politici locali e da arguti giornalisti, ci relegano nella pletora degli sconfitti, ed, anzi, gli unici sconfitti di questa tornata elettorale europea. Ricordiamo che il Partito Socialista Italiano, sulla scorta del patto federativo tra PSI e PD, edulcorato dall’adesione del PD al PSE, non ha presentato una propria lista alle elezioni europee ma ha sostenuto la lista PD-PSE ed alcuni dei suoi candidati. Solo grazie a questo leale sostegno, a Cariati il PD-PSE è riuscito ad ottenere quasi 1000 voti, attestandosi a primo tra i partiti in corsa, arginando la deriva populista che in queste elezioni si era ben organizzata, con mezzi e uomini, anche nel nostro comune. I candidati da noi sostenuti nella lista PD-PSE, senza nessun grande Impegno o ricerca di voti “porta a porta”, sono risultati quelli che ci aspettavamo: Saladino, Pittella e Serpillo: nulla di più nulla di meno. Le tante fantasiose interpretazioni sull’esito del voto che antepongono considerazioni di merito poco opportune e inutili, o, meglio, utili solo a certe convenienze localistiche, stravolgono completamente ogni minima regola logica ed aritmetica. Ci saremmo aspettati dal PD locale, e soprattutto dal suo giovane segretario, un commento positivo sul contributo elettorale del Partito Socialista in favore della causa altrui, ma, purtroppo, tutto ciò non è avvenuto, atteso che appare evidente che l’onda Renziana non ha ancora travolto i pensieri di tanti militanti del PD cariatese o quali rimangono ancora legati alle logiche della vecchia, vecchissima, nomenclatura comunista. Gli elettori hanno dato un segnale chiaro, premiando l’azione di governo del presidente Renzi e l’unione e la collaborazione delle forze di sinistra sotto il simbolo del PSE. Unione proposta a livello nazionale ed europeo e che di certo sarà riproposta con un altro patto federativo nella prossima competizione elettorale regionale che ci vedrà protagonisti con la candidatura autorevole e rappresentativa del territorio di Leonardo Trento. I Socialisti, nello spirito del totale rinnovamento dei quadri dirigenti restano aperti al dialogo ed al confronto con tutti, soprattutto con gli amici del PD, convinti come sono che la politica, soprattutto a sinistra, debba confrontarsi su idee, progetti, programmi e non certo su personalismi o inutili strategie di bottega, che producono solo ulteriori divisioni e non servono ad un territorio già tanto emarginato e troppo lontano dalla politica che conta. Giampasquale Trento – Segretario PSI Cariati

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta