FITTO CASA 2008, SI CHIEDA A LOIERO

FITTO CASA 2008, SI CHIEDA A LOIERO LA REGIONE HA PREFERITO FARE ALTRO FILARETO EVITI DEMAGOGIA E SI INFORMI ROSSANO (CS), Mercoledì 9 Giugno 2010 – Sul contributo regionale per le casse in affitto, il Sindaco di Rossano dimostra anzi tutto di non conoscere l’esatta portata della questione. Allo stesso tempo, come al solito, egli tenta di confondere i cittadini mettendo insieme argomenti diversi. – Ma FILARETO fa di più e diventa, come si suol dire, “più realista del re”, assumendo la difesa a spada tratta, più di quanto non abbiano fatto i consiglieri di minoranza in consiglio regionale, di un provvedimento notoriamente clientelare, come l’erogazione a pioggia di 4 milioni di euro per enti ed associazioni a pochi giorni dalle elezioni. Altro che attività di pregio! Nessuno scarico di responsabilità, dunque, ma solo la fotografia della vicenda. Sul contributo alle case in affitto, FILARETO non sa che siamo di fronte ad una erogazione che, dal 1999 anno di istituzione del fondo nazionale a ciò destinato, continua a subire progressivamente decurtazioni notevoli. Al Sindaco di Rossano che, oggi, con documentata e reiterata scorrettezza istituzionale (altro che “lettera garbata”!) continua ad aizzare tante famiglie bisognose rossanesi contro il Presidente SCOPELLITI e l’attuale Giunta Regionale per i ritardi nell’erogazione del contributo per l’anno 2008, sarebbe utile far sapere che, dal 2005, quel fondo, partito come nazionale, è diventato tripartito: si son infatti aggiunti 2 nuovi soggetti le Regioni ed i Comuni. LA REGIONE CALABRIA HA PROVVEDUTO A RIMPINGUARE QUEL FONDO FINO ALL’ANNO 2008, prevedendo delle somme destinate ovviamente all’erogazione dei contributi per le richieste avanzate nell’anno 2007. – Dopo di che LOIERO non ha più destinato, al previsto contributo regionale, le somme necessarie. Questi sono i fatti. Tradotto significa che, se il Sindaco di Rossano è interessato a trovare responsabilità per i ritardi e le riduzioni relative alle richieste di contributo affitto casa avanzate nell’anno 2008, egli può facilmente trovarle, senza alcuna demagogia, nella mancata previsione di finanziamento da parte dell’uscente amministrazione regionale. Lo chieda insomma a LOIERO. Come già detto in altre occasioni, l’attenzione dell’attuale Esecutivo e in particolare dell’assessore regionale al ramo, l’On. Pino GENTILE è tutta protesa ad evitare disagi non soltanto a quanti hanno presentato domanda di contributo per l’anno 2008 ma anche per gli anni successivi, stante – sia chiaro ripeterlo – sia la continua riduzione del fondo statale dal 1999 ad oggi, sia soprattutto la catastrofica situazione di cassa regionale, ereditata da un centro sinistra che però ha trovato, in extremis, 4 milioni di euro per associazioni ed enti, a pochi giorni dal voto del 28 e 29 marzo scorsi. – Ed è qui che FILARETO tocca davvero il fondo, incaricandosi di difendere, solo perché così si è sempre fatto – così ha detto – la scelta di erogare a pioggia, spesso senza neppure le adeguate documentazioni di rendiconto, ben 4 milioni di euro (il massimo mai raggiunto per discutibili operazioni di questo tipo!). QUEL PROVVEDIMENTO ERA E RESTA DI NATURA CLIENTELARE . Ci si dovrebbe soltanto vergognare, soprattutto alla luce di quanto accaduto per il mancato finanziamento regionale del fondo per il fitto casa. Per le famiglie calabresi, non si è trovato neppure un euro. Per associazioni ed enti amici, si sono trovati 4 milioni di Euro. Questa è la sostanza! Si tratta di un andazzo squalificante che non può più essere tollerato e contro il quale la maggioranza, in modo unitario e compatto, guidata dal Presidente SCOPELLITI, si è già chiaramente espressa in modo contrario, chiedendo (con il NO della minoranza in consiglio regionale) l’urgente revoca di quel provvedimento, per ri-destinare quei fondi alla Legge Regionale 1/2004 per politiche sociali pro famiglie bisognose.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta