Ex ospedale di Cariati: aspettando l’apertura… chiudiamo tutto.

LETTERA ALLA REDAZIONE


A più di un anno dalla manifestazione per la riattivazione dell’ospedale di Cariati forse è il caso di aggiornare un po’ la situazione. Oltre a tutto il resto……
Lo sportello SAUB al piano terra resta tristemente chiuso da più di un mese, dal prematuro decesso del dipendente. Solo alcune delle attività, dello sportello,  vengono garantite ma dagli operatori CUP al primo piano, in contemporanea alle ordinarie attività CUP; le altre attività non si sa quando né da chi saranno ripristinate.

Qualche infermiere, svolge funzioni amministrative ed è notoria la grave carenza del personale infermieristico.

La farmacia territoriale di Cariati un volta funzionava 5 giorni su 7, già da tempo opera un solo giorno alla settimana, di solito il mercoledì, garantendo la fornitura alla utenza esterna e ai molteplici servizi ancora in essere nella struttura di Cariati (ex Ospedale? CAPT?? Casa Della Salute???. Spina nel fianco di molti!). A parte che i corrieri continuano a recapitare pacchi e materiale vario, spesso molto delicato e costoso, anche nei giorni in cui la farmacia territoriale non è aperta.

Da quando è andata in pensione la magazziniera tuttofare della farmacia di Cariati, per continuare a garantire un minimo supporto al servizio farmaceutico viene utilizzato personale afferente ad altri servizi, capita che il mancato preavviso di non apertura del servizio perché a Rossano c’è un solo farmacista, che comunque sarebbe sempre uno solo anche in altri giorni, fa si che gli utenti provenienti dai sette Comuni che hanno la sventura di dipendere da Cariati, che magari sono scesi da Bocchigliero, piuttosto che da Campana o Scala Coeli, magari pagando chi li ha accompagnati, dovranno tornare venerdì sperando che stavolta il farmacista ci sia.
Proposte risolutive? Chiudiamo la farmacia di Cariati, dove operano RSAM con 20 posti letto, dialisi con solo 2 medici e un infermiere in meno mandato a fare l’amministrativo, PPI, 118 senza medici, radiologia senza radiologo., laboratorio analisi, ora punto prelievo, con medico a contratto ma solo per le urgenze, CIM senza medici, consultorio senza psicologo, il Servizio di Cardiologia ridotta ad ambulatorio con un solo medico e senza tecnico ecc. ecc.., e la accorpiamo a Rossano e quelli di Cariati se vogliono vanno a prendersi il materiale a Rossano? Peccato che a Cariati non c’è nemmeno un autista e da autista svolge funzioni un ausiliario che va avanti e indietro anche in direzione Rossano dove, pare, gli autisti ci sarebbero.
Possiamo chiudere anche il servizio SAUB visto che manca il personale addetto.
Possiamo chiudere tutto!!!

N.C.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta