eseguito due misure cautelari, nei confronti di una coppia di pregiudicati

Nella prima mattinata di oggi 2 ottobre 2013 i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Rossano, hanno eseguito due misure cautelari in ossequio ad un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Castrovillari (Dr.ssa L. Benigno) con la quale si disponeva, nei confronti di una coppia di pregiudicati del luogo, C.F. 42/enne e l M.D. 41/enne, rispettivamente la misura della custodia in carcere e degli arresti domiciliari, poiché ritenuti entrambi responsabili dei reati di concorso in violenza privata aggravata e continuata nonché di danneggiamento seguito da incendio. Si premette che il provvedimento odierno è l’epilogo di una vicenda giudiziaria che aveva avuto inizio nel mese di giugno 2013 quando una coppia di Rossano centro, alla quale il comune di Rossano aveva assegnato un alloggio popolare –Palazzina Aterp-, rimaneva vittima di una serie di atti intimidatori, consistiti in plurimi danneggiamenti seguiti da incendio di autovetture e abitazioni nonché di violenza privata. Le indagini condotte dal Nucleo Operativo di Rossano, in stretta sinergia con la Procura della Repubblica di Castrovillari (P.M. Dr. Vincenzo Quaranta) permetteva in breve tempo di identificare gli autori negli odierni arrestati e chiarirne il movente, dovuto appunto al fatto che costoro non gradivano la presenza delle vittime nell’alloggio popolare, adiacente al loro, in virtù di alcune dichiarazioni collaborative rese dalla vittima nell’anno 2010. Per tale motivazione costoro, in concorso con altri soggetti hanno posto in essere una serie di azioni violente rivolte a far si che la coppia non occupasse l’alloggio popolare. Pertanto la Procura della Repubblica di Castrovillari, al termine della complessa attività investigativa, concordando con le risultanze dell’Arma richiedeva ed otteneva dal G.I.P. le misure cautelari eseguite in data odierna.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta