ENNESIMO SUCCESSO PER L’AZIENDA iGRECO

LA RESPONSABILE DEL MARKETING AZIENDALE, FILOMENA GRECO, HA RITIRATO IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO A CUPRAMONTANA (Ancona), LA CITTA’ DEL VERDICCHIO. CARIATI – L’etichetta sulla bottiglia “Gran cuvèe millesimato iGreco”, custode delle “bollicine”, prodotto prestigioso dalla celebre azienda calabrese “iGreco”, si è aggiudicata il “Premio Nazionale Etichetta d’Oro” organizzato dal Comune di Cupramontana (Ancona), giunto alla XXI edizione e riservato alle etichette dei vini posti abitualmente in commercio dalle aziende italiane. Creata ed elaborata dall’agenzia di comunicazione e marketing del Gruppo “Studio 60 – Jureka”, l’etichetta, con sfondo bianco e segno grafico nero, rappresenta il logo aziendale de iGreco e conferisce alla bottiglia eleganza e sobrietà, nel rispetto del prodotto contenuto, frutto di una lavorazione lunga e delicata. Il prestigioso premio è stato ritirato dalla responsabile marketing dell’azienda, Filomena Greco, nel piccolo comune marchigiano, noto per essere la capitale del “Verdicchio”. Per la cronaca, il Premio marchigiano è legato al Museo Internazionale delle etichette ed alla valorizzazione della grafica d’arte, ospitato nel settecentesco Palazzo Leoni. E’ stato aperto nel settembre 1987, ha un patrimonio di circa 60.000 etichette di vini, documentazione enologica visiva, provenienti da tutto il mondo. Il Museo è articolato in tre sezioni: storica (etichette che risalgono ai primi anni del XIX secolo); artistica (che raccoglie circa trecento bozzetti di artisti di chiara fama) e contemporanea (che ospita circa quattromila esemplari provenienti da ogni parte del globo in rappresentanza di trenta nazioni e di cinque continenti). L’azienda “iGreco”, che, in assoluto, produce anche uno dei migliori oli extra vergine d’oliva presenti nei più qualificati mercati mondiali, è in fortissima ascesa e, se non apparisse blasfemo, è il caso di dire che va a “tutta birra”. Difatti, oltre all’etichetta d’oro, uno dei vini prodotto dai fratelli Greco, il rosso “Masino” 2010, ottenuto esclusivamente dal vitigno autoctono “nero di Calabria”, ha conquistato i “Tre bicchieri” del Gambero Rosso, entrando di diritto nell’autorevole “Guida vini d’Italia 2013”. Una consacrazione che colloca definitivamente l’azienda “iGreco” nel gotha della vinificazione italiana d’eccellenza. Filomena Greco esprime tutta la sua soddisfazione per questi ultimi traguardi conquistati che sintetizzano l’indirizzo produttivo dell’azienda i cui sforzi vanno tutti in direzione della qualità e della sua promozione: “Noi da sempre puntiamo ad elevare gli standard qualitativi dei nostri prodotti che coniughiamo attentamente con progetti e sforzi creativi in grado di dare loro un “vestito” adeguato, sobrio, misurato ed elegante. E per la qualità del prodotto e l’immagine, la nostra azienda ha sempre scelto il meglio che offre il mercato del settore. Essersi imposti quest’anno anche per la grafica dell’etichetta è una gioia ulteriore perché significa che proprio a partire dall’immagine, nata da un accurato studio dell’agenzia di comunicazione marketing del gruppo “Studio 60 – Jureka”, siamo riusciti a fare trasparire l’amore per il territorio (il sole della Calabria), per la famiglia (i sette cerchi concentrici), la riconoscenza e l’affetto per tutti i nostri consulenti e collaboratori (i puntini e le linee) che hanno contribuito e contribuiscono alla crescita costante della qualità e dell’immagine della nostra azienda. A questi uomini e a queste donne va tutto la nostra gratitudine, quella del “Senso della Calabria”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta