emergenza rifiuti – documento unitario sindaci condiviso a mandatoriccio

I sindaci dei comuni di Rossano, Caloveto, Cropalati, Crosia, Longobucco Calopezzati, Paludi, Terravecchia, Scala Coeli, Pietrapaola, Campana Cariati, Bocchigliero e Mandatoriccio,appositamente riunitisi nella sede municipale di Mandatoriccio, richiamando le pregresse richieste ed istanze rivolte al Commissario Governativo per l’Emergenza Rifiuti in Calabria, all’Assessorato all’Ambiente ed a S.E. il Prefetto di Cosenza, con riferimento alla ordinanza commissariale del 16.1.2013 n. 472, con la quale per i citati comuni è stato disposto il conferimento presso l’impianto dipre trattamento di Bucita – Rossano e quindi presso la discarica di Cassano Ionio , fino alla data del 31.01.2013, mentre i comuni di Rossano e Corigliano, con obbligo di trasferenza presso l’impianto di Pianopoli, allo stato sono impossibilitati addirittura a conferire, nel prendere atto e denunciare, ancora una volta, che l’ennesimo provvedimento tampone non ha risolto l’emergenza in corso che vivono tutte le popolazioni dei comuni citati in materia. chiedono al S.E. Il Ministro per l’Ambiente, al Commissario Governativo Speranza, al Prefetto di Cosenza, al Presidente della Giunta Regionale ed all’Assessore all’Ambiente della Regione Calabria, di sapereimmediatamente quali sono i provvedimenti intrapresi per consentire il conferimento dei rifiuti in modo ordinato e non più provvisorio presso gli impianti pubblici in esercizio nella Provincia di Cosenza, onde scongiurare rischi per la salute pubblica e per il propagarsi di malattie. I Sindaci medesimi, avendo appresso da notizie di stampa che, pur non essendo allo stato superata la situazione di emergenza, la gestione “emergenziale” dovrà ritornare alla programmazione e alle competenze della Regione Calabria, altresì chiedono di essere considerati attori della fase programmatoria della elaborazione del Piano Regionale del ciclo dei rifiuti e della gestione integrata degli stessi ed in proposito ribadiscono le precedenti richieste di privilegiare il sistema pubblico onde consentire controllo democratico nella verifica della gestione degli impianti che si intendono programmare. Infine, poiché la situazione attuale dei territori amministrati è al limite del collasso, con la presente Invitano Il Commissario Governativo, il Signor Presidente della Giunta Regionale e l’Assessore all’Ambiente e il Presidente della Commissione Regionale Ambiente a recarsi in questo territorio, nel comune di Rossano sede di impianto prima della scadenza della data 31.01.2013, per incontrare i Sindaci sottoscritti, in incontro – che le SS.LL. vorranno appositamente fissare prima di quella data – per verificare la situazione dei territori e per assumere di concerto le decisioni consequenziali all’emergenza rifiuti. Invitano infine Il Presidente della Provincia di Cosenza a voler convocare con la massima urgenza una conferenza dei Sindaci del Territorio, che possa elaborare in maniera condivisa una proposta di sistema territoriale di gestione integrata del ciclo dei rifiuti che consenta il definitivo superamento dell’emergenza ed attui il ritorno ad una gestione di ”normalità”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta