DUE STORICHE GIORNATE DELL’ INCONTRO FRA LE COMUNITA’ DI CARIATI E DI CASCIA:

La comunità di Cariati ha vissuto ieri, 25 aprile 2014, una storica giornata di fede e di pace, nell’ambito degli incontri programmati per solennizzare il Gemellaggio religioso e civile tra la nostra Città e la città umbra di Cascia, patria di Santa Rita. Nella chiesa di S. Maria delle Grazie, dove da quasi un secolo si pratica il culto di Santa Rita, si è svolta, alla presenza di un nutrito numero di fedeli e della delegazione venuta da Cascia, e comprendente anche il sindaco di quella città, prof. Gino Emili, e il Rettore del Santuario, P. Mario De Santis, un incontro culturale sul tema : “La storia della Chiesa di S. Maria delle Grazie, nel centenario della sua elevazione a parrocchia”. A relazionare sull’argomento è stato il prof. Romano Liguori, storico ed autore di studi e pubblicazioni su Cariati. Dopo un intervento introduttivo del parroco Don Angelo Bennardis, che si è soffermato a spiegare come è nata l’idea del Gemellaggio tra Cariati e la città di Santa Rita, ha preso la parola Romano Liguori, che ha svolto un’ampia e approfondita relazione, in cui ha ripercorso la storia della chiesa della Madonna delle Grazie, partendo dalle sue origini, risalenti al 1569, e giungendo fino ai nostri giorni. “La chiesa della Madonna delle Grazie” – egli ha detto – “la cui storia inizia nella seconda metà del XVI secolo”, “rappresenta il polo di attrazione attorno al quale sorse il primo nucleo di case della Marina, il luogo in cui si si è originato sul piano urbanistico, l’esteso agglomerato urbano dell’odierna Cariati Marina”. “La sua storia, pertanto, ha una valenza civile, oltre che religiosa”, ha detto ancora Liguori. Nel primo decennio del Novecento la “borgata Marina” aveva raggiunto una popolazione di 500 abitanti, ed è per questo che il vescovo dell’epoca, mons. Giovanni Scotti, nel 1913, decretò l’elevazione a parrocchia dell’antica chiesetta di S. Maria delle Grazie che, originariamente, era semplicemente l’oratorio di un piccolo convento di Domenicani, passato poi ai Cappuccini. Nel corso degli ultimi cento anni, questa chiesa con l’annessa parrocchia, ha rappresentato il punto d’incontro vitale, sul piano religioso e devozionale, della comunità della Marina. A partire dagli anni ’30, alla festività della Madonna delle Grazie, la più importante della parrocchia, si è aggiunta una particolare devozione per S. Rita da Cascia, “l’avvocata dei casi impossibili”, la cui festa , il 22 maggio, è molto sentita dai Cariatesi, tanto che il nome “Rita” risulta tra i più diffusi nella popolazione femminile locale. Tutto questo è alla base del gemellaggio tra Cariati e Cascia. Nel corso dell’incontro religioso e culturale di ieri, hanno preso la parola anche il Padre Mario, Rettore del Santuario di Santa Rita, e il sindaco di Cascia, Gino Emili, che hanno ringraziato la comunità parrocchiale, il parroco Don Angelo Bennardis, il relatore, l’amministrazione civica di Cariati e tutti gli intervenuti, per la calorosa accoglienza ricevuta. Stamattina, invece, c’è stata, al Comune, il gemellaggio civile tra le comunità di Cascia e di Cariati, rappresentate dai rispettivi sindaci, il prof. Gino Emili per Cascia e l’avv. Filippo Sero, per Cariati. Entrambi i primi cittadini hanno tenuto dei discorsi istituzionali, ricordando il momento difficile che vive oggi il nostro Paese, e la necessità, al tempo stesso, di avere la forza di andare avanti, alimentando la speranza di un futuro migliore. In questa direzione va il gemellaggio di fede e di pace avviato fra le due comunità, nel nome della comune devozione per Santa Rita. Hanno preso la parola, inoltre, il padre Rettore del Santuario della Santa di Cascia, Padre Mario De Santis, ed altri esponenti politici cariatesi, come il vice-sindaco, avv. Leonardo Montesanto e il dr. Francesco Cosentino, in rappresentanza della minoranza. C’è stato, infine, uno scambio di doni tra le due Città. Il sindaco di Cariati ha regalato al suo collega di Cascia, due medaglie commemorative dell’evento, con incisi i due stemmi dei comuni gemellati, ed alcune pubblicazioni su Cariati, offerti dagli storici Franco e Romano Liguori. Libri su Cascia e un disegno artistico incorniciato del Santuario di S. Rita, sono stati gli omaggi offerti dal sindaco di Cascia.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta