DECLASSAMENTO SPOKE CORIGLIANO-ROSSANO

Condividere la preoccupazione che si sta diffondendo dopo le indiscrezioni, non smentite da nessuno, circa il probabile declassamento dei due presidi ospedalieri di Corigliano e Rossano. Concordare ogni eventuale azione di mobilitazione per fare fronte comune contro quello che diventerebbe un ennesimo ed intollerabile scippo a danno del diritto alla salute del nostro territorio.

Sono, questi, gli obiettivi della riunione allargata a tutti gli amministratori dei comuni ricadenti nel bacino di utenza dell’ospedale Spoke Corigliano-Rossano.

Il Primo Cittadino Giuseppe GERACI ha invitato per il prossimo VENERDÌ 18, alle ORE 11, presso la sala riunioni del Castello Ducale, i sindaci di Cariati, Cropalati, Pietrapaola Mandatoriccio, Campana, Crosia, Rossano, Calopezzati, Caloveto, Bocchigliero, Longobucco, Paludi, Scala Coeli, Terravecchia, Terranova da Sibari, Spezzano Albanese, San Giorgio Albanese, San Giacomo D’acri, San Demetrio Corone, Santa Sofia D’Epiro e San Cosmo Albanese.

Siamo consapevoli – chiosa GERACI esortando i colleghi ad essere presenti – di dover fare tutti tesoro degli errori e della disunione evidente che ha purtroppo caratterizzato analoghe mobilitazioni in passato, con le conseguenze negative che sono oggi sotto gli occhi di tutti soprattutto nel Basso Ionio e nella Sila Greca. – (Fonte MONTESANTO Sas Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta