COVID19: E’ POSSIBILE ED E’ NECESSARIA UNA RIDUZIONE (AZZERAMENTO) ED UN DIFFERIMENTO DEI TRIBUTI COMUNALI COME LA TARI!

IL COMUNE APPLICHI TUTTE LE AGEVOLAZIONI POSSIBILI, SFRUTTANDO L’AMPIA POTESTA’ DELIBERATIVA CHE GLI VIENE RICONOSCIUTA IN QUESTO MOMENTO DI GRAVE EMERGENZA, UTILIZZANDO I PRINCIPI DELLO STATUTO DEI DIRITTI DEL CONTRIBUENTE, OLTRE CHE IL BUON SENSO, CON SEGNALI DI VERA E CONCRETA SOLIDARIETA’.

SI DEFINISCANO, NELL’IMMEDIATO, LE PROCEDURE DEL DISSESTO COMUNALE, PAGANDO I CREDITORI E DANDO SFOGO ALL’ECONOMIA LOCALE.

___________________________________________________________________

  • DICHIARAZIONE STAMPA

FORZA ITALIA-CARIATI ritiene assolutamente necessario ed urgente fare appello all’Amministrazione Comunale di Cariati, affinché aiuti ed agevoli concretamente tutte le attività economiche, commerciali, artigianali, professionali, di servizi e turistiche del nostro Comune, colpite dall’emergenza sanitaria ed economica derivante dal COVID-19 .

Queste attività costituiscono l’ossatura dell’economia cittadina!

Quanto richiesto deve avvenire subito, senza perdere ulteriore tempo, per tutta la durata del periodo emergenziale e di lockdown ed anche oltre. Ciò per agevolare la progressiva ripresa dell’economia locale.

Il Comune di Cariati, pertanto, deliberi per tutte le attività economiche con sede nella cittadina, la RIDUZIONE della Tassa sui Rifiuti (TARI), la SOSPENSIONE dei termini di versamento della stessa e di altri tributi, tasse locali e tutte le AGEVOLAZIONI ed ESENZIONI, tributarie e patrimoniali, che l’attuale crisi impone.

Una decisione politico-amministrativa coraggiosa, solidaristica, lungimirante e di buon senso, utile ad alleviare le tante difficoltà economiche che le famiglie degli piccoli imprenditori locali, ed operatori nei vari settori, stanno attraversando con grande dignità e responsabilità e che, purtroppo, dovranno continuare a subire ancora per lungo tempo.

Tutto ciò, è possibile in base alla ampia POTESTÀ DELIBERATIVA riconosciuta dalla legge ai comuni, in questa fase di grave emergenza causata dal Corona-virus e da quanto previsto dal TUEL.

Sarebbe serio ed opportuno, a proposito di DISSESTO, che in questo periodo di estrema emergenza economica, lo stesso venisse finalmente chiuso, pagando tutti i creditori comunali e, quindi, dando ulteriore sfogo all’economia locale.

Nel caso specifico della TARI,  con nota del 24 aprile scorso, l’Ifel ha chiarito che i Comuni possono concedere AGEVOLAZIONI, classificate come benefici di categoria “mista”, proprio in favore di chi ha dovuto sospendere l’attività, o per chi l’ha dovuta esercitare in forma ridotta a causa dell’emergenza pandemica da COVID-19.

Questa, infatti, ha comportato, per molte attività e più in genere per le utenze non domestiche, una minore produzione di rifiuti, addirittura in molti casi azzerandoli.

Tali agevolazioni, sfruttando l’eccezionalità della situazione, andrebbero deliberate al più presto ed, in ogni caso, in occasione della prossima determinazione delle nuove tariffe per l’anno 2020.

Tali riduzioni tariffarie, potranno essere finanziate con entrate proprie di bilancio comunale, tramite risorse che, ad esempio, possono derivare dall’utilizzo dell’avanzo di amministrazione, dalle possibili economie scaturenti dalla sospensione delle quote capitali dei mutui, oppure dalle tanto vantate maggiori entrate tributarie riscosse, o derivanti dalla lotta all’evasione, ovvero da altre disponibilità, anche straordinarie, dell’ente.

A tal proposito, voglio ricordare che, il bilancio preventivo 2019 del comune di Cariati (nell’ipotesi che sia realistico e non falso!), è stato deliberato con un AVANZO LIBERO DI AMMINISTRAZIONE pari ad € 359.904,87.

Se così è, se trovasse conferma contabile e finanziaria,  quell’avanzo di amministrazione, potrebbe essere utilizzato per finanziare le agevolazioni tributarie in favore dei nostri operatori economici

In ogni caso, sempre nell’ipotesi in cui, quanto più volte dichiarato dagli amministratori comunali di maggioranza corrisponda al vero, ci dovrebbe essere a disposizione del nostro Ente anche un risparmio economico-finanziario di bilancio, derivante dall’incremento della percentuale di Raccolta Differenziata e generato dal minor quantitativo di rifiuti conferiti in discarica.

I Comuni, hanno anche ampi e nuovi poteri regolamentari in materia di DILAZIONE dei tributi.

Si veda, a tal proposito, la recente RISOLUZIONE n. 3/DF dello scorso 17 aprile del Ministero dell’Economia e Finanze, quanto stabilito dalla Legge n.160 del 2019 e dall’art. 6, comma 3, dello Statuto dei Diritti del Contribuente.

È necessario che, in questo particolare momento storico, il Comune di Cariati, dia la possibilità di applicare il maggior numero di AGEVOLAZIONI e di RATE possibili ai fini del pagamento dei tributi locali.

Quanto qui sopra evidenziato, è immediatamente applicabile e vuole essere un contributo concreto alle attività economiche cariatesi e territoriali ed uno stimolo utile a fronteggiare l’attuale crisi economica derivate dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.

 

CARIATI 05/05/2020

DOTT. Francesco COSENTINO

COMMISSARIO CITTADINO FORZA ITALIA – CARIATI

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta