Convegno “Devianza e Adolescenza”  Cariati, 9 giugno 2017

locandina ultima 70x100

 

Educare alla legalità” è questo il principio che le varie agenzie educative devono adottare nella loro delicata opera di educazione. Sará questo l’obiettivo che si auspica di perseguire venerdí 9 giugno, dove il cinema-teatro di Cariati ospiterá il Convegno formativo “ Devianza e Adolescenza”, con ospite d’eccezione Roberta Bruzzone, Criminologa e psicologa forense.

L’evento formativo in questione è stato realizzato da Casa Amatrice Onlus, che nonostante la recente costituzione ha giá dimostrato di essere molto attiva nel panorama sociale Italiano. E il fine sociale, ossia aiutare le popolazioni colpite dal terremoto, rappresentante l’obiettivo, e ció non toglie che i mezzi adottati per raggiungerlo possano dar luogo ad effetti benefici per il territorio stesso di appartenenza. “un aiuto nell’aiuto” così l’attività d Casa Amatrice Onlus è stata definita dal Presidente nazionale Eugenio Fortino.

Come ogni buona organizzazione, anche questa ha necessitato dell’aiuto di diversi Enti, primo tra tutti il Comune di Cariati, che è molto attento al futuro dei giovani, e soprattutto alla loro tutela. In tale prospettiva la Sindaca, dott.ssa Filomena Greco, con entusiasmo ha accolto la richiesta di patrocinare l’evento, collaborando lei stessa, in prima persona, nonostante i numerosi impegni istituzionali.

A patrocinare l’evento  sono stati: la Presidenza del Consiglio della Regione Calabria; il garante dell’infanzia e dell’adolescenza per la Calabria; le Province di Cosenza e Crotone; l’ordine degli Avvocati di Castrovillari; l’ordine degli assistenti sociali della Regione Calabria; l’ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Cosenza; il Movimento per la Vita della Diocesi di Rossano-Cariati; il comitato LND Calabria; la sezione di Rossano dell’Associazione Italiana Arbitri.

Interverranno come relatori eminenze del mondo accademico come la prof.ssa Olivieri Diana, docente e ricercatrice universitaria, la quale è stretta collaboratrice con l’illustre Pedagogista, prof. Umberto Margiotta. E oltre a portare i suoi saluti, presenterá uno studio sulla ricerca dei talenti in etá evolutiva, intesi come scudo dalla Devianza e quindi della Criminalitá.

Sará trattato il fenomeno del bullismo sotto l’aspetto pedagogico dalla prof.ssa Cristiana Cardinali, docente e ricercatrice universitaria; e verrá data una spiegazione di tale fenomeno sotto il profilo antropologico dalla prof.ssa Rita Minello, antropologa, docente e ricercatrice universitaria.

È sempre nel corso della mattinata, poiché il convegno avrá inizio sin dalle 9:00, siederá ai tavoli dei relatori la dott.ssa Maria Rita Acciardi, delegata nazionale Coni, che parlerá del ruolo dell’adolescente nello sport, e di come quest’ultimo possa aiutare un giovane nel suo difficile percorso esistenziale. Ad integrare la relazione della dott.ssa Acciardi, sará il presidente della sezione degli Arbitri di Rossano, il dott. Francesco Filomia, che spiegherà l’importante ruolo educativo che le funzioni dell’Arbitro implicano.

Prezioso contributo è stato dato dal gruppo iGreco, i quali offriranno il pranzo,  in segno di ospitalità a tutti coloro che presenzieranno. Molto afflusso è previsto per il 9 giugno, per lo dal mondo dei professionisti, in quanto maggiormente interessati per ricevere i punti di credito formativi. E a tal proposito sará rilasciato l’attestato a tutti i partecipanti.

Si concluderá il convegno con la seconda parte, dove verrá tratta la tematica “Devianza e Adolescenza”, sotto il profilo giuridico-criminologico. Dopo i saluti del presidente dell’ordine degli Avvocati di Castrovillari, l’avv. Roberto Laghi, e del consigliere avv.Filippo Cariglino, in rappresentanza di Cariati.  Ed interverrà la tanto attesa Criminologa Roberta Bruzzone, e parlerá dei “delitti commessi dagli adolescenti in famiglia,  seguirá l’intervento dell’avv. Araldo Parrotta, penalista. Concluderá la parte pomeridiana la Sindaca Filomena Greco, con i doveri che le istituzioni hanno nei confronti dei minori, ossia la classe sociale più meritevole di tutela. Moderatore dell’evento il dr. Giuseppe Bruno, giurista e criminologo in formazione.

Un evento che interesserá tutto il “mondo degli adulti”, poiché essi hanno la responsabilità di “Educare”, e anche solo con il proprio esempio ( di madre, di insegnante, di operatore sociale, ecc) puó aiutare il minore nel suo percorso di crescita. E specie in questa società liquida, dove le problematiche e i pericoli per il minore sono in agguato, occorre avere tutti gli strumenti idonei per contrastarli, e soprattutto conoscere chi è il minore di oggi.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta