CARIATI: PROCESSIONE A MARE SULLA TONNARA PER SAN ROCCO

Sarà la “Maria Margherita” a prendere a bordo san Rocco per la tradizionale processione a mare, scortata dalla motovedetta della Guardia Costiera di Cariati e da due imbarcazioni della locale Lega Navale. Giovedì 16 agosto prossimo al tramonto, dopo la processione, la statua del Santo francese verrà imbarcata sulla maestosa tonnara di Leonardo Zolli, capobarca e decano dei pescatori in attività nella marineria di Cariati, di 27 metri di lunghezza e la stazza di 46 tonnellate, l’unica presente sul tratto costiero tra Crotone e Sibari, che dà lavoro ai suoi figli e a tredici famiglie di pescatori. La suggestiva traversata, con al seguito la flottiglia di piccole imbarcazioni, percorrerà via mare tutto il litorale, da San Cataldo a Fiumenicà. Saliranno sulla tonnara il parroco don Mosè Cariati, i rappresentanti dell’amministrazione comunale, i componenti della banda musicale “Città di Cariati” diretta dal maestro Cirigliano, il comitato festa presieduto dal professor Giovanni Cufari,e un buon numero di fedeli. A metà tragitto, dalla spiaggia si potranno ammirare spettacolari fuochi pirotecnici a cura di Natale Pantuso. Ma la preparazione religiosa a quella che si connota ogni anno di più come la festa dell’estate in onore del titolare della parrocchia Cristo Re, la più numerosa della marina, che coinvolge moltissimi turisti ed emigrati che in questo periodo popolano la cittadina, è iniziata l’8 agosto scorso con la proiezione di un film sulla vita di San Paolo, seguito dal commento di don Claudio Cipolla; il 9 agosto i fedeli è stata presentata, ad opera di don Nicola Alessio, la figura di Santa Caterina da Siena; il 10 agosto l’arcivescovo Santo Marcianò, nella chiesa Santa Maria delle Grazie, ha presieduto il rito di ingresso del nuovo parroco don Angelo Bennardis; l’11 agosto, è previsto un dibattito guidato da don Angelo Pisani sulla vita e la spiritualità di Santa Rita da Cascia. “La parrocchia anche quest’anno si sta preparando con fede a vivere questo evento di grazia – ha dichiarato don Mosè Cariati – riflettendo sulla figura di San Rocco, autentico testimone della carità evangelica, e presentando la vita di altri Santi perché siano per noi modelli di virtù eroiche da imitare”. La sera del 16 agosto, al rientro del Santo di Montpellier, nel piazzale parrocchiale si darà il via ai festeggiamenti civili con la sagra dei prodotti tipici cariatesi, uno spettacolo di intrattenimento a cura dell’associazione no profit “Le Fucine Vulcaniche” con i trampolieri e i giocolieri, e l’esibizione di un complesso musicale. Il giorno successivo, venerdì 17 agosto, alle ore 21.00, nello stesso luogo, l’atteso concerto de “I Camaleonti”, il famoso gruppo musicale degli anni settanta ancora operativi discograficamente: è appena uscito un Cd che contiene i maggiori successi dal titolo “Camaleonti Live”. Nel corso del concerto, il complesso che nel 2009 ha partecipato anche alla trasmissione di Raiuno “I Migliori Anni” condotta da Carlo Conti, farà ascoltare i loro pezzi più gettonati, tra cui “L’ora dell’amore”, “Mamma mia”, “Viso d’angelo”, “Come sei bella”, “Applausi” e “Eternità”, presentata, quest’ultima, al Festival di Sanremo del ’70 in coppia con Ornella Vanoni.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta