CARIATI. DAL 1° MARZO IN ARRIVO IL MEDICO RADIOLOGO

Dal primo marzo tornerà in servizio il Dottor Ferraro, per l’ambulatorio di radiologia.

Lo avevamo saputo, come comitati, nelle settimane passate. Anche altre questioni importanti, come la Tac, sono state annunciate da un mese. Identica cosa per l’assunzione del personale. In queste ore ci sono giunte nuove rassicurazioni in merito.

Consideriamo, però, per un attimo, la questione in maniera generale:

in questo tempo preciso stiamo facendo le dovute e continue pressioni perché reputiamo inaccettabili le lungaggini burocratiche soprattutto se relazionate a questo stato di emergenza e all’avanzamento delle considerazioni politiche e degli atti istituzionali che narrano per Cariati un futuro da Ospedale.

Ci appelliamo, quindi, alla politica per fare in modo che gli enti preposti siano celeri, efficienti ed efficaci nel predisporre le direttive politiche e dirigenziali.

Non può essere la burocrazia a rallentare un tragitto che ha bisogno, invece, di un’accelerazione per raggiungere un livello dignitoso di assistenza sanitaria pubblica.

Lo ripetiamo, la Sibaritide anche sul piano sanitario ha bisogno di un piano straordinario di investimenti su personale e strumenti.

In questo territorio, dalla periferia delle periferie, da Strongoli, Torre Melissa, Cirò, Umbriatico, Crucoli, Scala Coeli, Terravecchia, Cariati, Campana, Bocchigliero, Calopezzati, Pietrapaola, Mirto-Crosia, Mandatoriccio, la sofferenza di un intero popolo necessità di risposte concrete in maniera veloce, non con i tempi inaccettabili con cui ci si muove.

Da Trebisacce fino a Crotone, per tutta la Calabria: Dignità per la Sibaritide, per la fascia ionica, per la Calabria Tutta.

Stop al business della sanità privata: Vogliamo un sistema sanitario pubblico nel rispetto dell’articolo 32 della Costituzione.


Comitati Uniti Per Il Vittorio Cosentino.

Per l’inserimento dell’ospedale di Cariati nella rete regionale per acuti e dell’emergenza/urgenza.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta