cariati “Bandiera verde 2010”

CARIATI – E la Cariati del turismo raddoppia. Dopo il riconoscimento della “Bandiera Blu 2010”, la località jonica può fregiarsi anche di essere stata inclusa nell’elenco delle migliori 25 spiagge italiane a “misura di bambino”, prestigioso riconoscimento assegnato dall’Università Bicocca di Milano secondo cui “le spiagge a misura di bambino” devono avere particolari caratteristiche. Che cosa devono cercare i genitori quando scelgono una località di mare in cui passare le vacanze con i loro bambini? Per i 115 pediatri coinvolti nella ricerca, soprattutto mare pulito e spiagge incontaminate, specie se i bimbi sono ancora piccoli; lidi caratterizzati da sabbia per favorire la voglia e la libertà di movimento dei bimbi; mare pulito con acqua bassa vicina alla riva. L’idea è di Italo Farnetani, pediatra e professore di comunicazione scientifica all’Università di Milano Bicocca, che per il terzo anno ha realizzato il sondaggio fra i colleghi, per l’individuazione delle spiagge “a tutta natura” e a prova di bimbo, mete ideali, come si legge nel numero in edicola del mensile “Ok Salute”, per i bambini, ma anche per mamme e papà, “in cui la natura regna incontaminata”. Tra gli altri parametri presi in considerazione per meritare la “Bandiera Verde” dei pediatri ci sono spiagge di sabbia (non scogli, ciottoli o sassi), ampio arenile e ombrelloni distanziati;; strutture ricettive non lontane dalle spiagge; pineta o macchia mediterranea nelle vicinanze per trovare rifugio dalla calura estiva. “Per andare in spiaggia – ricorda il professor Farnetani – servono poche cose: la crema protettiva solare da applicare sempre ogni tre ore, un ombrellone e acqua fresca in abbondanza. Niente altro, perché il resto lo fa madre natura”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta