CALCIO: Primo tempo del Cariati. Nella ripresa è il Sant’Anna a fare la partita.

Cariati 1 – Sant’Anna 1 Marcatori : 15’ Apicella, 74’ Marsala Cariati : Curatolo 6, Tranquillo 6, Vescio 6, Varquez 6, Montesanto 8, Scarpello 7, (76’ Graziano 6),Cristaldi 8 (61’ De Roberto 6), Castrignanò 7, Apicella 7,5, Torchia Daniele 6 (53’ Patera 6), Lombisani 6. Allenatore : Vincenzo Filareti Sant’Anna : Scaccianoce 7, Stillitano 6 (61’ Liperoti 6),Demeco 6,Scandale 6 (61’ Petrocca 5),Marsala 7, Venneri 6, Iancarelli 6, Ribecca Fabio 7, Giungato 6, Garofalo 6 (85’ Samake s.v.), Ribecca Francesco 7. Allenatore: Maiolo Francesco Arbitro: Fresca Daniele di Reggio Calabria 5 Un pareggio che non fa una grinza, anzi, a volere essere onesti, a poter recriminare è il Cariati di mister Vincenzo Filareti che conclude il difficile incontro con un punto più che meritato ed alcune certezze in più circa il prosieguo del campionato. Eccellente la prova, dunque, dei ragazzi del presidente Sabatino Tosto che, pur rinnovato per otto undicesimi e con solo due allenamenti, hanno fornito una prestazione tecnico atletica più che dignitosa. Il Cariati ha fatto leva soprattutto sulla generosità dei suoi calciatori che, particolarmente nel primo tempo, si è riversato in avanti, trascinato da un incontenibile Jonatan Cristaldi, costringendo il Sant’Anna ad arretrare e, quindi, a tamponare il più possibile le iniziative offensive di Apicella e compagni e sperando in qualche riparteza di Giungato. Ospiti, dunque, evanescenti per tutto il primo tempo, in quanto le punte Iencarelli e Giungato sono stati controllati bene dai difensori del Cariati, imperniati stupendamente sul centrale Leonardo Montesanto. Da registrare una rete siglata al 60’ da Apicella,annullata dal direttore di gara per un presunto fuori gioco. Il tecnico Filareti ha predicato gioco sulle fasce e in tre di queste incursioni si è esaltato Jonatan Cristaldi quale ispiratore di ben due palle-gol e della rete del Cariati che, dopo essersi smarcato di ben quattro avversari porge un pallone d’oro ad Apicella che insacca imparabilmente. Nella ripresa è il Sant’Anna a fare la partita secondo copione, ma senza molto incidere. Il Cariati si stringe attorno a Leonardo Montesanto che calamita tutti i palloni e organizza una barriera nella propria trequarti. Il pareggio è cosa fatta quando Ribecca Francesco, dopo un angolo ribattuto trove lo spiraglio per consentire a Marsala la deviazione vincente. Il Sant’Anna, visto quest’oggi, non è certamente la stessa compagine ammirata nel campionato scorso, ma ha evidenziato di essere un collettivo ostico, determinato su ogni pallone e soprattutto bel amalgamato. Un Cariati,dunque,sebbene rinnovato per otto undicesimi da appena quattro giorni e con soli due allenamenti, in netto progresso rispetto alla scoppola di domenca scorsa subita dal Torre Melissa, ma Vincenzo Filareti predica calma e prudenza e attende conferme ad iniziare da mercoledì 29 dicembre, quando dovrà recuperare la partita cin la Prasar, non disputata per impraticabilità del campo nella nona giornata di campionato. Il tecnico chiede tempo, in quanto questa squadra di giovani promettenti va plasmata e, assicura Filareti, si farà valere nel prosieguo del torneo. Il direttore di gara ha emesso ammonizioni eccessive e qualcuna anche sbagliata, non oculato in determinate sue decisioni. A fine primo tempo il noto calciatore Vittorio Tosto, alla presenza di un numerosissimo pubblico presente, ha premiato Antonio Fuoco, pilota della Ferrari e vincitore del campionato italiano della Formula 2000 Renault ed il pugile Angelo Gentile, campione italiano di boxe supermassimi.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta