CALCIO: Nuova vittoria esterna conseguita dalla Cariatese.

Entusiasmo nella cittadina di Cariati per la nuova vittoria esterna conseguita dalla Cariatese sull’inviolato campo del Torre Melissa, successo che puntella maggiormente il primato in classifica. Sette risultati utili consecutivi, 19 punti conquistati su 24 disponibili nelle prime otto giornate di campionato, una sola sconfitta nella primo turno, un pareggio, 19 gol realizzati ed appena sei subiti nonché primo posto solitario in classifica generale: sono i numeri che documentano la rimonta della Cariatese partita male con la sconfitta interna contro il Casciolino, nella prima partita di campionato. L’obiettivo, a questo punto, è quello di restare in testa alla classifica il più tempo possibile. Domenica prossima la compagine Cariatese avrà un turno casalingo con il Krosia, che potrebbe aumentare i punti di distacco dalle dirette concorrenti Cotronei e Sant’Anna. Il presidente è ampiamente soddisfatto. “La superba prestazione conseguita dai miei ragazzi, ci ha dichiarato l’avv. Filomena Greco, ci ripaga di tutti i sacrifici che si fanno nel corso di una stagione. La vittoria esterna sull’imbattuto terreno del Torre Melissa vale molto perché conferma come la Cariatese sia attualmente competitiva, in grado anche di battersi per la vittoria del campionato. Sono contenta anche per il lavoro che sta svolgendo l’allenatore. Antonio Cosentino è il tecnico giusto per la Cariatese, che sta dimostrando ampiamente tutto il suo valore professionale”. Va dato atto a tutto il collettivo di aver conseguito una vittoria di carattere, fortemente voluta ed ottenuta con caparbietà. Una citazione particolare meritano l’incontenibile capitan Giuseppe Patera, Danilo Tedesco per la sua intelligenza tattica, Antonio Risoleo per aver tenuto le redini del reparto di centrocampo in maniera attenta, lucida e dinamica ed infine il centrale Cataldo Cosentino, giocatore dal grande rendimento, che anche sul campo di Melissa ha dato sicurezza e compatezza al reparto difensivo.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta