CALCIO: il Cariati torna a riassaporare la vittoria.

Cariati  1  – Brutium  0

Marcatore : 23’ Riccardo Izzo

Cariati : Perini 6,5, Fazio 6,5, Caniglia 6,5, Fortino 7, Lonetti 7, Scarpello 7,5, Rinzelli 7 (69’ Siucignano 6) Campana 8, Izzo 8, Tedesco 7 (80’ Torchia s.v.), Labonia

Brutium : Fabiano 6,5, Urso 6, Greco 6, Casciaro 6 (83’ Maneh s,v.), Ponzio 7, Ferraro 6, Attanasio 5 (62’ De Carlo 5), Caruso F.5, Filareti 6,5, Carlato S. 7,5, Fiumara 5 (83’ Presta s.v.) All: Nocito

Arbitro : Russo Arturo 6,5 di CZ; Collaboratori : Codispoti e Sacco di CZ

Con un eurogol di Riccardo Izzo, giunto alla sua tredicesima segnatura, il Cariati torna a riassaporare il sapore del successo casalingo. Entrambe le squadre si sono battute allo spasimo per cercare di superarsi a vicenda.

Il Cariati del presidente Lorenzo Scigliano ha meritato il successo grazie ad un perfetto modulo attuato sul rettangolo di gioco. L’intero collettivo ha risposto nella maniera giusta, dimostrando brillantezza atletica, stupendo spirito di sacrificio, particolarmente nella ripresa, e voglia di successo sino al termine dei novanta minuti di gioco, stando attenti ad evitare errori difensivi. Il collettivo ospite, ispirato brillantemente dal maratoneta Carlato S., ha lottato sino al novantesimo minuto di gioco pur di evitare la sconfitta. A spaccare la delicata partita, però, sono stati i padroni di casa, passati in vantaggio su una travolgente azione del bomber Riccardo Izzo che, dopo essersi liberato di ben due avversari con un ubriacante dribbling, beffa il portiere ospite in precipitosa uscita con un pallonetto.

La compagine di casa, ben diretta dal faro Antonio Campana, ha sfiorato in più occasioni il raddoppio con Labonia, autore di spunti micidiali ed incontenibile nelle sue sgroppate offensive; stupendo il suo acuto al 77’, quando s’invola sulla destra e fa partire un bolide da trenta metri che va a stamparsi sul palo alla sinistra del portiere ospite. La formazione di casa ha risposto nella maniera giusta dimostrando brillantezza atletica, spirito di sacrificio e voglia di arrivare al termine della gara stando attenta ad evitare errori difensivi.

Va dettro che l’undici ospite ha lottato sino al 90’ minuto di gioco per evitare il K.O.; nella ripresa ha esercitato una maggiore prevalenza territoriale ed al 77 ha colpito una traversa con il uomo migliore, il centrocampista Carlato. Un collettivo, quello ospite, ben imperniato in difesa con l’ottimo stopper Ponzio e con un centrocampista, Carlato, che ha macinato un notevole volume di gioco.

Una partita particolarmente spettacolare, ha dichiarato il presidente del Cariati, Lorenzo Scigliano, che i miei ragazzi hanno vinto meritatamente per l’impegno ed il piacevole gioco evidenziato particolarmente nella prima parte della gara, battendo un avversario ostico e duro ad arrendersi”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta