BENE LE APERTURE DI OCCHIUTO, ORA SI PASSI AI FATTI CONCRETI

Comune di Campana

Comunicazione Istituzionale

Chiarello e Benevento: le aree interne esigono risposte

Campana, 6 dicembre 2021 – “Non posso non apprezzare le parole di incoraggiamento del Presidente Occhiuto nei confronti della riapertura dell’Ospedale di Cariati, dopo la grande risonanza mediatica che in questi giorni si è generata dopo gli appelli di Roger Waters e Horacio Duràn e che hanno fatto conoscere l’indegna situazione in cui versa la sanità del basso jonio cosentino a tutto il mondo. E’ il momento di azioni concrete che pongano fine all’isolamento dei nostri paesi presilani, in particolar modo Campana e Bocchigliero, che sin troppo spesso hanno visto e continuano a vedere i propri cittadini morire sulle ambulanze che li portano al punto sanitario di prossimità più vicino, che è il Giannettasio di Rossano. Colgo inoltre l’occasione per ringraziare pubblicamente ancora una volta Le Lampare Basso Jonio Cosentino di Cariati per il grande lavoro svolto nel portare avanti la vertenza dell’Ospedale Cosentino per il diritto alla salute di tutte e tutti”.

Questo il commento del Sindaco di Campana Agostino Chiarello dopo le dichiarazioni del Presidente della Regione Calabria Occhuto che di fatto sembrano aprire uno spiraglio nei confronti della riapertura del “Cosentino” di Cariati.

Sulla stessa linea di pensiero si è collocato anche il Sindaco di Bocchigliero Alfonso Benevento, secondo cui “l’apertura di Occhiuto ci fa ben sperare per la situazione delle comunità presilane che viola pesantemente il diritto costituzionalmente garantito alla salute dei cittadini, ai quali è negata anche la cosiddetta Golden Hour, ovvero il lasso di tempo utile al fine di poter salvare la vita a un paziente dopo un malore. Ovviamente la combinazione fra pessima viabilità e lontanza dei presidi sanitari fa si che si vada sempre ben oltre il limite consentito, causando lutti e sfiducia nelle popolazioni presilane che vorrebbero continuare a considerarsi a tutti gli effetti cittadini di questa Repubblica”.

MiCiLab Comunicazione&Marketing 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta