A Roma per il Tribunale di Rossano ricordando le parole di Salvador Allende.

L’undici di settembre del 1973 il golpe consegno al Cile una rigida dittatura ed in quel giorno morì Salvador Allende. Non tutti sanno che nel suo ultimo discorso Allende pronunciò queste parole: <<È possibile che ci annientino, ma il domani apparterrà al popolo, apparterrà ai lavoratori. L'umanità avanza verso la conquista di una vita migliore>>. Ad Allende – che dichiarò questo concetto esattamente quarant’anni fa – ed al suo operato si può certamente rimproverare di tutto. Tuttavia, occorre riconoscere che le sue parole per il Cile furono profetiche e che hanno ancora oggi una grande validità se pensiamo ai passi avanti fatti da Paesi che nel 1973 versavano in condizioni drammatiche (come ad esempio la Cina, il Brasile, l’India, ecc.). Allora mi chiedo come è possibile pensare che la “soppressione della giustizia” possa essere considerato da un Ministro della Repubblica Italiana una prova “importante” e di “maturità” se l’umanità avanza sempre di più verso la conquista di un mondo migliore? Ecco cosa non riesco a sopportare di questa iniqua riforma! L’idea che sia importante una misura che segna un arretramento in termini di diritti, di sviluppo, di progresso e, certamente, di vita per una nazione. Poi per una regione: la Calabria! Dove, invece, occorrerebbe migliorare la giustizia (invece di sopprimere i presidi di giustizia), la sanità (che è sempre più carente), i trasporti (è di qualche giorno fa la notizia della soppressione di altre 14 tratte ferroviarie mentre la S.S. 106 non è ancora una priorità infrastrutturale per la Calabria), ecc. Ripongo grandi speranze nell’incontro che si avrà oggi a Roma tra il Ministro della Giustizia, la rappresentanza parlamentare calabrese ed una delegazione del comitato per la difesa del Tribunale di Rossano. Spero e confido nelle loro caparbietà, nella loro buona volontà e competenza e poi nella capacità di far capire una cose semplicissima al guardasigilli: “L’umanità avanza verso la conquista di una vita migliore”. Il decreto firmato dal Ministro che prevede la soppressione del tribunale di Rossano avanza, invece, nella direzione opposta! Fabio Pugliese

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta