VIZZA PRESIDENTE ONORARIO MUSEI CITTADINI

CARUSO: RIFERIMENTO OBIETTIVI STRATEGICI CIRÒ

MUSSUTO: CONTINUIAMO AD INVESTIRE NELLA CULTURA

 

Il cambiamento dell’immagine della Calabria, diversa da quella che spesso balza spesso agli onori della cronaca per fatti disservizi o spreco di fondi pubblici, deve puntare non soltanto sulle bellezze paesaggistiche da preservare ma anche su figure di rilevanza mondiale ed allo stesso tempo marcatori identitari esclusivi dei territori, come Luigi LILIO. – Occorre raggiungere e continuare ad attrarre target nazionali ed internazionali sempre nuovi, incentivando i turismi, soprattutto quello culturale, ecosostenibile ed enogastronomico in aumento percentuale costante ogni anno. Il patrimonio straordinario e distintivo che CIRÒ custodisce nel suo centro storico deve essere ulteriormente potenziato, valorizzato e reso fruibile. – Siamo convinti che la memoria, patrimonio inesauribile e linfa vitale per territori e comunità, sia una risorsa a tutti gli effetti economica perché capace di creare sviluppo durevole. – In questa cornice valoriale e di obiettivi ribaditi, la figura di LILIO, riformatore del Calendario Gregoriano noto ed usato in tutto il Pianeta, può e deve servire ad un riposizionamento strategico non solo di CIRÒ e del Crotonese ma di tutta la Calabria, valorizzando identità, storia e terroir locali su scala finalmente nazionale ed europea.

 

È con queste motivazioni che la Giunta Municipale, su proposta del Sindaco Mario CARUSO, ha ufficialmente nominato Francesco VIZZA, ricercatore dall’alto profilo scientifico e culturale, PRESIDENTE ONORARIO dei Musei cittadini Luigi LILIO VISIONI CELESTI E LA SCIENZA DEGLI ASTRI e Giano LACINIO, entrambi ospitati nel Palazzo dei Musei in Piazza della Repubblica, nel cuore del borgo storico.

 

Gli studi compiuti, gli incarichi, le attività e le pubblicazioni scientifiche, i numerosi e prestigiosi riconoscimenti ottenuti fanno di VIZZA – dichiara il Primo Cittadino – un sicuro punto di riferimento per la realizzazione degli obiettivi che la Città di Cirò intende raggiungere nei prossimi anni. Dirigente di ricerca presso l’Istituto di Chimica dei Composti Organometallici (ICCOM-CNR) di Firenze, il Professor Francesco VIZZA, vanta un curriculum di tutto rispetto. In particolare, ha fornito numerosi documenti e materiale astronomico di alto profilo storico che sono oggi conservati nel museo nazionale VISIONI CELESTI E LA SCIENZA DELI ASTRI dedicato al medico, astronomo e matematico cirotano Luigi LILIO, riformatore del Calendario Gregoriano. Nel museo, realizzato dall’Esecutivo CARUSO nel 2010 in occasione della ricorrenza dello speciale Cinquecentenario della nascita dell’illustre concittadino, alla presenza del fisico Antonino ZICHICHI, vengono ripercorsi gli studi fatti dal famoso astronomo cirotano.

 

L’esperienza avviata dall’Esecutivo CARUSO – afferma l’assessore alla cultura Francesco MUSSUTO – con la promozione turistico-culturale della figura di LILIO, con l’attivazione di ben quattro diversi musei in un piccolo borgo (un caso nazionale se si considera la densità di popolazione), unito alla valorizzazione del patrimonio agroalimentare restano leve strategiche con le quali continuare a consolidare lo sviluppo locale e territoriale nei prossimi anni. Continua in questa direzione – aggiunge – l’attenzione strategica dell’Amministrazione Comunale finalizzata a puntare sui marcatori identitari per fare di Cirò, insieme alla riqualificazione in corso del centro storico ed a breve del Castello, una destinazione turistico-culturale sempre più attraente e competitiva e, quindi – conclude MUSSUTO – contribuire a determinare anche sviluppo economico. – (Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying – 345.9401195)

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta