VICENDA TRAMONTE, COMUNE PASSA ALLE VIE LEGALI

VICENDA TRAMONTE, COMUNE PASSA ALLE VIE LEGALI CONSIGLIO APPROVA OPERATO DELLA GIUNTA RICHIESTI 30MILA EURO ALL’EX SINDACO DI RIFONDAZIONE SARACENA (CS), Mercoledì 3 Marzo 2010 – Vicenda ex Sindaco TRAMONTE. Recupero della somma periziata quale risarcimento all’ente. Si procederà per vie legali. Il Consiglio Comunale, riunitosi nella serata di ieri (Martedì 2), ha approvato l’operato della Giunta. Nei prossimi giorni, si procederà pertanto ad avviare apposita azione legale per recuperare la cifra di 30 Mila Euro già richiesta, senza esito, dal Comune all’esponente di Rifondazione Comunista, già Primo Cittadino. L’assise civica ha approvato tutti e 6 i punti previsti dall’ordine del giorno della seduta tenutasi in seconda convocazione. – Dalla lettura e approvazione dei verbali delle sedute precedenti (punto 1) alla determinazione sulla realizzazione di impianti fotovoltaici (punti 2-3); dalla nomina del nuovo revisore dei conti (punto 5) all’approvazione del regolamento per l’utilizzo della sala consiliare. A rappresentare il punto cruciale dell’ultimo Consiglio Comunale è stato quello oggetto delle comunicazioni del Sindaco. – Il Primo Cittadino si è espresso sulla deliberazione della Giunta Comunale n.18 del 3 Febbraio 2010. In essa, a conclusione di un iter avviatosi a fine 2009 su iniziativa dello stesso ex Sindaco TRAMONTE, l’ente richiedeva a quest’ultimo la cifra di 30 Mila Euro, così valutati a titolo di risarcimento per i danni causati dai reati commessi ed accertati in via definitiva (con sentenza della Corte d’Appello di Catanzaro, nel 2004, confermata dalla Cassazione nel 2005, l’ex Sindaco TRAMONTE veniva infatti ritenuto responsabile dei reati di corruzione e di falso). L’importo, scelto all’interno di una forbice che arrivava fino ad un massimo di 50.000 Euro, è quello minimo indicato in un’apposita perizia di stima, richiesta ad un legale dall’attuale Amministrazione Comunale, successivamente all’autonomo versamento di Euro 300,00, fatto a Novembre del 2009, dallo stesso TRAMONTE, con l’intento di rivalere il Comune di Saracena dei danni conseguenti alla sentenza penale. – Non essendo pervenuta alcuna risposta da parte dell’interessato rispetto alla richiesta del Comune, nel corso del Consiglio di ieri, è stata comunicata ed approvata l’intenzione, da parte della Giunta guidata da Mario Albino GAGLIARDI, di voler procedere per vie legali al fine di recuperare il credito vantato.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta