VIAGGIO DI FINE ESTATE TRA SPIAGGE DESERTE BANDIERE BLU

Ho fatto un sogno, anzi no….un incubo: andavo in giro per Cariati e le strade erano piene di buche e di insidie; i lampioni proiettavano una luce fioca e triste; le scuole erano con i banchi rovinati e per questo pericolosi, piene di topi, con i muri scrostati, i cortili invasi da erbacce; cani randagi vagavano minacciosi; l’erogazione del gas nelle scuole e negli uffici pubblici era stata interrotta; l’ospedale era sparito; non passavano più treni; la strada statale, unica via di comunicazione per i cittadini, era in condizioni pessime; le erbacce invadevano tutte le strade, centrali e periferiche; le strade interpoderali erano impraticabili; la spiaggia, deserta, era sporca e piena di spazzatura; i depuratori non funzionavano; per il porticciolo turistico non era stato approntato alcun progetto di sviluppo; bar/ristoranti/esercizi commerciali deserti, chiusi; due squadre di calcio nessun campo; bambini tristi che non avevano un posto dove giocare; famiglie intere con le valigie in mano che si avventuravano verso paesi lontani ed a loro sconosciuti. Gli incubi sono così,sono angoscianti, ti fanno star male e spesso ti svegliano. Mi sveglio, mi vesto senza fare la doccia, manca l’acqua, e corro per le strade del mio paese per liberare la mente da questo terrificante incubo! E camminando mi chiedo….ma sono sveglia? o sto ancora sognando? No. No….sono sveglia. Ma allora questa realtà supera il mio incubo!? No. No. Torno a dormire. Non c’è la faccio a sopportare questa realtà! E’ peggio dell’incubo. Si. Si….. torno a dormire. E mi avvio verso casa. Strada facendo i pensieri mi assalgono! Mi assalgono i sensi di colpa! Mi chiedo: ma io ho dormito fino ad oggi? o ero sveglia? Forse sino ad oggi ho creduto di vivere un sogno e non nella realtà. E continuo ad andare verso casa. No. Non voglio dormire. Voglio vivere questa realtà che è peggio dell’incubo. No… non voglio tornare a dormire voglio restare sveglia per impedire che continui questo scempio e questa devastazione. Cosa posso fare adesso!!!?? Inizierò a suonare le mie campane per svegliare tutti i miei concittadini. ………………………………………..continua. Filomena Greco

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta