Una bambina di sei anni è stata trovata morta in casa

Una bambina di sei anni è stata trovata morta in casa a Buonvicino. Il sospetto è che sia stata uccisa dalle esalazioni di monossido di carbonio provenienti da una stufa. Gravi le condizioni della mamma della piccola, ricoverata in ospedale in prognosi riservata in stato di incoscienza.

A dare l’allarme una parente della donna che era andata a prendere la bambina e vista la situazione ha chiamato i carabinieri. Sul posto è intervenuto anche il 118 che ha constatato il decesso della piccola e ha soccorso la donna di 36 anni, trasportata in elisoccorso nell’ospedale di Cosenza. Carabinieri e vigili del fuoco hanno avviato i primi accertamenti e stanno controllando l’impianto di riscaldamento dell’abitazione.

Ma sembra proprio che a causare la tragedia sia stato il monossido di carbonio sprigionato dalla stufa.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta