Un bambino di otto mesi trovato senza vita nella culla

Un bambino di otto mesi è morto ieri a Saracena. A dare l’allarme sono stati i genitori che lo hanno trovato senza vita nella culla dove lo avevano lasciato riposare. Sul posto sono intervenuti i medici del servizio 118 di Castrovillari e l’elisoccorso, che hanno constatato il decesso. L’intera comunità di Saracena è piombata nel lutto. Il bimbo, che si chiamava Leo, era tra l’altro il figlio dell’assessore comunale alle attività produttive, Vincenzo Covello. Sulle cause del dramma cui sono in corso le indagini dei Carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore di turno che per fugare ogni dubbio sulle reali cause della morte del bambino ha disposto l’autopsia. Secondo i primi riscontri si potrebbe trattare di un tragico caso di “morte in culla”, il fenomeno che colpisce inspiegabilmente i neonati e che può essere legato a un rigurgito, ad aspetti congeniti o ad altre cause.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta