Una parte dei rifiuti calabresi, andrà in campania.

E’ certo che la Campania accoglierà i rifiuti della Calabria. L’accordo, raggiunto nelle scorse ore, è stato firmato e presentato oggi a Catanzaro dalla Giunta regionale calabra. L’intesa prevede l’arrivo in Campania di un quantitativo di rifiuti tal quale che oscilla tra le 300 e le 500 tonnellate. Rifiuti che verranno trattati negli impianti Stir di Battipaglia (Salerno), Pianodardine (Avellino) e Casalduni (Benevento) e restituiti al mittente per poi essere smaltiti all’estero. Questo sistema andrà avanti per sei mesi. Il tempo necessario per consentire alla Giunta regionale della Calabria di rifare la gara. La Regione Campania verrà pagata per questo tipo di servizio. Il costo, che oscilla da Stir a Stir, è in media di circa 50 euro a tonnellata.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta