UFFICIO GIUDICE PACE, CONSORZIO TRA COMUNI

Mantenimento Ufficio del Giudice di Pace. C’è l’accordo per un consorzio tra i comuni di Cirò, Cirò Marina, Umbriatico e Crucoli. Come già avvenuto in altre realtà, dei costi dei dipendenti se ne farebbero carico gli Enti stessi. Cirò è il comune capofila della proposta. PALETTA: questo ufficio in questi anni ha dimostrato di essere un baluardo di legalità e soluzione dell’intero comprensorio per i problemi della giustizia. È quanto è emerso alla riunione tenutasi ieri (mercoledì 24) nel corso della riunione nei pressi della sala Consiglio Comunale per verificare le condizioni del mantenimento dell’importante presidio del Giudice di Pace. Presenti gli amministratori di Cirò Marina, Umbriatico e Crucoli. In rappresentanza del consiglio degli avvocati di Crotone, c’era anche il consigliere Giuseppe GALLO. È ferma convinzione del Comune d Cirò – dice PALETTA – portare avanti questo progetto per non vedere ulteriormente spogliato il nostro territorio di un importante punto di riferimento. Un comprensorio come quello cirotano che conta circa 30 mila abitanti., necessita di questo presidio per mantenere alto il vessillo della legalità sempre e comunque. La proposta al Ministero con il protocollo d’intesa, va fatta con delibera di giunta entro il LUNEDÌ 29 APRILE. Dati i tempi stretti, già nella giornata di domani, VENERDÌ 26, il comune di Cirò preparerà la bozza da sottoporre agli altri comuni.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta