TRIBUNALE, CHIESTA SOSPENSIONE TRASLOCO

Prosegue l’occupazione del Tribunale di Rossano, da parte dei comitati civici e delle associazioni, ed il presidio costante delle Istituzioni locali davanti al Pallazzo, in attesa del decreto correttivo alla Riforma della geografia giudiziaria, alla firma del Ministro della Giustizia Anna Maria CANCELLIERI. Nel mentre da stamani oltre cinquecento cittadini, guidati dal sindaco di Rossano Giuseppe ANTONIOTTI, dai consiglieri dell’assise civica, stanno bloccando l’intera area di S. Stefano, nel Centro storico, per impedire il trasloco degli uffici verso la sede accorpante di Castrovillari. Presenti, tra gli altri, al sit-in anche il consigliere regionale Giuseppe CAPUTO, il vice sindaco di Corigliano Francesco Paolo ORANGES e diversi tra i sindaci e rappresentanti istituzionali delle municipalità del territorio giudiziario rossanese. Al fine di evitare una scongiurabile azione coatta da parte delle forze dell’ordine per permettere le operazioni di trasloco, il Primo cittadino ANTONIOTTI, in costante contatto telefonico con il prefetto S.E. Gianfranco TOMAO, insieme agli altri sindaci e ai responsabili delle associazioni forensi e dei comitati civici, hanno sottoscritto un documento destinato al Presidente ed al Procuratore Capo del Tribunale di Castrovillari, Caterina CHIARAVALLOTI e Franco GIACOMANTONIO. Non capiamo perché – ribadisce con forza ANTONIOTTI – se si è ancora in attesa di un responso da parte del Ministero e se la vicenda continua a rimanere non definita, c’è tutta questa fretta nel voler procedere al trasferimento del nostro tribunale. TESTO DEL DOCUMENTO INOLTRATO AL PRES. CHIARAVALLOTI E AL PROC.C. GIACOMANTONIO Poiché è notorio che è in itinere, alla firma del Ministro Cancellieri, il provvedimento di proroga della trattazione dei procedimenti pendenti presso il tribunale di Rossano alla data del 13 settembre 2013, che riguardano otto tribunali sui 30 da sopprimere (Bassano del Grappa, Chiavari, Lucera, Pinerolo, Rossano, Sanremo, Alba e Vigevano), con la peculiarità per Rossano di trattazione anche dei procedimenti penali; Poiché non è dato conoscere il preciso contenuto del provvedimento in questione e, soprattutto, quali uffici e materie concretamente riguardanti, nonché le modalità concrete delle operazioni di prelievo segnatamente dei fascicoli; poiché, ancora, all’esito dell’incontro di Roma tenutosi ieri, 12 settembre 2013, presso il Parlamento tra il Ministro Cancellieri e la deputazione firmataria dell’appello rivoltole per l’emanazione di un decreto correttivo che recuperi la concreta sopravvivenza dei predetti otto tribunali, il ministero ha dimostrato disponibilità alla adozione di un provvedimento correttivo; CHIEDIAMO al Presidente del Tribunale di Castrovillari, dott.ssa Chiaravalloti, al Procuratore della Repubblica di Castrovillari, Dott. Giacomantonio, ed alle autorità preposte alla tutela dell’ordine pubblico di SOSPENDERE ogni attività di trasferimento di fascicoli, mobili e suppellettili da Rossano verso Castrovillari, nell’attesa di conoscere nella loro precisa articolazione i provvedimenti governativi e ministeriali. Una tale decisione appare ragionevole e prudente, onde scongiurare la eventualità di azioni di prelievo forzoso di alcunché dal nostro Tribunale possano trasformare la nostra giusta e sacrosanta protesta da pacifica e rispettosa delle regole in problematiche riguardanti l’incolumità e l’ordine pubblico. Firmatari: Il sindaco di Rossano, Giuseppe ANTONIOTTI; il vicesindaco di Corigliano, Francesco Paolo ORANGES; il sindaco di Mandatoriccio, Angelo DONNICI, il sindaco di Pietrapaola, Luciano PUGLIESE, l’assessore comune di Cariati, Leonardo CELESTE; Assessore comune di Crosia, Francesco SANTORO; per il Consiglio dell’ordine degli avvocati – il consigliere più anziano Giovan Battista POLICASTRI, il presidente del comitato per la difesa del tribunale, Maurizio MINNICELLI.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta