Taglio abusivo, sequestrata vasta area. Denunciato giovane di Cariati. Tagliate oltre 100 piante

Nuova operazione congiunta mirata alla prevenzione e repressione dei reati ambientali, in particolar modo concentratasi nei controlli alle utilizzazioni boschive, è stato svolta nei giorni scorsi dalla Polizia di Stato e dal Corpo Forestale. Durante le attività di controllo è stato deferito un giovane di Cariati sorpreso, in località “Nepitetto”, nel Comune di Campana (cs), con un mezzo meccanico mentre sradicava alcune ceppaie di Pino Laricio e di specie quercine. Dal controllo effettuato è emerso che l’area interessata al taglio e allo sradicamento delle piante, circa 130, era di proprietà comunale e che tale attività era stata eseguita senza alcuna autorizzazione. Pertanto, si è proceduto al sequestro preventivo dell’area interessata, circa 10.000 metri quadri e all’escavatore utilizzato per lo sradicamento delle piante. I sequestri sono stati convalidati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari. Inoltre, nei confronti della stessa persona è stata elevata sanzione amministrativa per non aver ottemperato a quanto previsto dalle normative vigenti nella Regione Calabria.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta