SOGEFIL,COMUNE PARTE CIVILE

CARIATI (Cs), Giovedì 11 Ottobre 2012 – Vicenda SOGEFIL, no ad insinuazioni e ricostruzioni fantasiose finalizzate solo a disinformare, a confondere e ad avvelenare il clima sociale oltre che politico cittadino. L’Esecutivo e la maggioranza sono coesi, chiari e determinati: se dovessero emergere anche profili penali, ci costituiremo parte civile. – Prosegue intanto l’azione di accertamento dei crediti vantati dal Comune e di risanamento finanziario. E l’Amministrazione Comunale fa appello alla collaborazione di tutti, soprattutto agli uffici comunali. A ribadire la posizione trasparente dell’Esecutivo guidato da Filippo SERO su questioni note ma che da settimane paiono essere diventate il solo strumentale cavallo di battaglia dell’opposizione consiliare, è l’assessore all’urbanistica, alle politiche del territorio, all’arredo ed al decoro urbano Giuseppe DONNICI. Su Palazzo CHIRIACI, per il quale, come è noto, la Giunta ha già dato mandato legale per l’istanza di dissequestro, DONNICI sottolinea l’esigenza e la speranza, avvertita all’unisono da sindaco e assessori, di giungere in tempi celeri alla consegna dell’opera pubblica completata perché possa disporne e fruirne la cittadinanza. Fermo restando – precisa DONNICI – la nostra fiducia nell’operato della magistratura impegnata in tutte le verifiche necessarie ed opportune. Analoghe fermezza e chiarezza – spiega DONNICI – come maggioranza e come Giunta abbiamo sempre dimostrato, al di là di polemiche avvelenate che non si prefiggono l’obiettivo di risolvere il problema, sulla questione aperta relativa alla SOGEFIL. L’Amministrazione – continua l’assessore – ha messo in campo sin da subito tutte le azioni necessarie a tutela dell’ente. Non esiteremo a rivolgersi alla Procura – aggiunge – se dovessero emergere situazioni e profili di natura pensale, costituendoci parte civile. Colgo infine l’occasione – sottolinea l’amministratore – per rivolgere un appello a tutti ed all’apparato burocratico in particolare e voler dimostrare la massima collaborazione nell’importante e storica azione di risanamento e recupero crediti diffusamente avviata. Certamente, molti uffici saranno impegnati da una consistente mole di lavoro. Ma lo sforzo che stiamo condividendo tutti è finalizzato a ri-equilibrare situazioni e prassi consolidatesi i cui effetti negativi e perversi ricadono purtroppo sulla stessa tenuta economico-finanziaria del Comune, incidendo quindi sulla collettività. Aiutare CARIATI a diventare normale da questo punto di vista – conclude DONNICI – è una sfida difficile e complessa ma che deve vederci tutti co-protagonisti. Ormai indietro non si torna.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta