Se qualcuno vuol farci credere che la nostra crisi economica è dovuta alla crisi nazionale, o meglio internazionale, si vuole di sicuro nascondere dietro un dito

Per la nostra comunità non è un buon periodo, anzi è un periodo molto buio, colpito da una crisi economica senza precedenti, dovuta ad un Amministrazione che ha gestito, le già scarse risorse economiche del nostro Ente, in maniera allegra e disinvolta, dilapidando tutto il nostro patrimonio economico. Se qualcuno vuol farci credere che la nostra crisi economica è dovuta alla crisi nazionale, o meglio internazionale, si vuole di sicuro nascondere dietro un dito, nascondendo così ancora una volta la verità ai propri cittadini. Il fallimento economico del nostro Comune ha messo in crisi il bilancio di molte aziende, fornitori ed operatori che collaboravano con l’Ente, causandogli danni irreversibili. Nel nostro Comune c’è una avvicendamento di ruoli, dove la politica si sostituisce alla macchina burocratica ed i dirigenti degli uffici vanno ad occupare ruoli e spazi che non gli competono. Questo è un fenomeno molto diffuso e grave che oltre alla crisi economica ha creato una crisi morale, dove l’illegalità è diventata la Legge e l’abuso una norma. Noi consiglieri di minoranza abbiamo grosse difficoltà ad avere copie degli atti necessari per avere il controllo della cosa pubblica. Ma la cosa più grave è quanto veniamo ostacolati da chi all’interno del Comune, dovrebbe far rispettare la Legge e le regole restando imparziali, senza avere preferenze verso la maggioranza. Chiedo pubblicamente ai Dirigenti delle Aree di essere liberi da vincoli politici e ruoli che non sono di vostra competenza e di essere sereni nello svolgimento dei vostri ruoli senza crearci inutili ostruzionismi, affinché noi consiglieri di minoranza possiamo svolgere il nostro mandato nei modi e nei termini che la Legge ci consente. Cariati 25.11.2011 Il Consigliere Comunale Tommaso Critelli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta