Sbarco d’urgenza a Crotone per un marittimo infortunatosi su una nave russa

SOCCORSO FERITO CAPITANERIA DI PORTO CROTONE 2016

Delicata l’operazione di soccorso, consistente in una evacuazione medica, quella condotta stamane a circa 3 miglia dal porto dall’equipaggio della motovedetta CP321 della Guardia Costiera di Crotone.
Erano le 7 e 50 circa, quando il comandante della nave cargo VIKTOR MARTYNENKO, battente bandiera russa, in navigazione al traverso della città pitagorica, allertava la sala operativa della Capitaneria di porto richiedendo urgente assistenza medica per un membro dell’equipaggio con fratture agli arti inferiori.
Il soccorso in mare, scattato immediatamente così come previsto dalle procedure, è stato coordinato dalla sala operativa previa consultazione con il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto di Roma ed il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico).
Il comandante della nave, in considerazione delle non buone condizioni del mare, chiedeva lo sbarco del marittimo tramite un elicottero della Guardia Costiera.
Valutate le condizioni meteo in zona e tenuto conto della vicinanza dell’unità mercantile al porto, la Capitaneria di porto optava per l’effettuazione del trasbordo mediante l’impiego della motovedetta SAR (Search and Rescue) CP321.
L’operazione in mare veniva condotta con non poche difficoltà dovute alla forte risacca presente in zona. La motovedetta, una volta affiancata la motonave e verificate le condizioni di sicurezza nonché la fattibilità dell’operazione, procedeva con il recupero del marittimo.
Poco più tardi, in banchina molo Giunti, lo stesso veniva sbarcato ed affidato alle cure del personale SUEM 118, per il successivo trasferimento in ospedale.
La nave, ultimate le consuete pratiche amministrative, potrà lasciare la zona e continuare la navigazione verso il prossimo porto di destinazione.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta