Replica di Greco ad Agazio: Continuare a paventare “conflitti d’interesse “ della nostra Sindaca  è un errore storico

Diritto di replica

 

Leggo con interesse  l’intervento di Giovanni Agazio sulla questione Ospedale di Cariati (CS), perché il pluralismo arricchisce il dibattito. Senza volere entrare nel merito delle posizioni già ampiamente espresse, ne attardarmi nel pettegolezzo spiccio, mi preme sottolineare una diversa visione su quella che dovrebbe essere, ed oggi non è, il futuro dei Servizi sanitari Pubblici a Cariati (CS) ed in Calabria.

Il nostro obiettivo è quello di migliorare l’offerta Sanitaria a Cariati (CS), sono oltre 20 anni che la politica comprensoriale  si confronta con la Regione Calabria senza ottenere nessun riscontro concreto, anzi  assistendo prima alla chiusura del “Vittorio Cosentino” e poi, man mano, allo svuotamento  di tutti  gli altri servizi.

Questo fallimento non può essere certamente addebitato alla politica locale, che anzi ha difeso con tutti i mezzi il nostro Ospedale, ma è evidente che bisogna uscire dalla vecchia logica di appartenenza e pensare ad un nuovo modello organizzativo dei Servizi Sanitari che possa essere concretamente utile ai cittadini.

Di queste cose abbiamo parlato nella passata campagna elettorale, illustrando la nostra idea  ed ottenendo il pieno sostegno dei cariatesi. Ed in questa direzione procederemo.

Continuare a paventare “conflitti d’interesse “ della nostra Sindaca  è un errore storico perché del tutto strumentale, totalmente infondato e perfino mortificante per un gruppo imprenditoriale che si confronta con la migliore imprenditoria italiana, lontano da operazioni di piccolo cabotaggio paesano. L’unico interesse della nostra amministrazione è ridare dignità ad un comprensorio che  è stato minato nelle fondamenta da una politica Regionale “deludente”, ed i problemi Sanità e Discarica di Scala Coeli sono soltanto due esempi eclatanti.

Per ciò che riguarda il mio impegno da delegato del Sindaco, stiamo lavorando alla riscoperta delle nostre tradizioni, tra questi anche i giochi, per arricchire la nostra offerta Turistica, delle tante “tradizioni locali” che negli anni sono finite nel dimenticatoio.

Lavoriamo per risvegliare l’orgoglio dello stare “insieme”  nella costruzione di  una realtà importante, in cui le tradizioni  locali servano a risvegliare un grande senso di appartenenza. Grandissima  parte dei cariatesi ci sta sostenendo in questo lavoro, ma la nostra sfida più grande è quella di convincere tutti i cariatesi  ad intraprendere la strada del cambiamento  in un lavoro di grande avanguardia, abbandonando definitivamente  ogni sogno nostalgico.

 

                                       Pino Greco Consigliere Comunale Alternativa

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta