QUESTIONE TRIBUNALE, OK IN GIUNTA A RICORSO

Questione Tribunale, come annunciato nei giorni scorsi, a seguito dell’incontro svoltosi a Rossano con il Presidente dell’Associazione Nazionale Avvocati Italiani (ANAI), alla presenza anche del consigliere regionale Giuseppe CAPUTO, l’Amministrazione Comunale ha deliberato la proposta di dare mandato agli avvocati Maurizio DE TILLA e Graziella ALGIERI, di promuovere le possibili azioni giudiziarie a tutela del mantenimento del presidio di Giustizia, senza alcun costo per l’ente. Il Comune, inoltre, parteciperà ufficialmente alla manifestazione prevista per il prossimo GIOVEDÌ 30 MAGGIO a Roma, mettendo a disposizione un autobus per i dipendenti del tribunale e per i cittadini che vorranno portare il proprio contributo. A darne notizia è lo stesso Primo Cittadino al termine della Giunta Municipale riunitasi stamani, lunedì 20 maggio 2013, e che ha deliberato all’unanimità sul punto. Come ho avuto modo di ribadire da ultimo anche nei giorni scorsi – dichiara ANTONIOTTI – il mantenimento in vita a tutti gli effetti del Tribunale di Rossano, divenuto oggetto di uno dei peggiori sconci legislativi degli ultimi decenni, resta un importante assillo ed al tempo stesso impegno quotidiano del sottoscritto, della Giunta e del Consiglio Comunale tutto, insieme a quanti, ad ogni titolo, stanno condividendo questa battaglia di civiltà democratica. Col mandato affidato stamani agli avvocati DE TILLA e ALGIERI, rispettivamente presidenti nazionale e territoriale dell’ANAI, la determinazione e le speranze di Rossano si uniscono a quelle degli altri presidi italiani nelle stesse condizioni e che, sempre attraverso la preziosa collaborazione dell’Associazione Nazionale Avvocati Italiani, hanno deciso di intraprendere la strada della messa in discussione della costituzionalità di scelte operate in spregio a principi fondamentali della Repubblica e della nostra Carta Costituzionale. Abbiamo sostenuto sin dall’inizio – va avanti ANTONIOTTI – che non ci saremmo mai rassegnati rispetto ad una decisione assunta senza criteri e senza alcun rispetto della realtà, una decisione che ha calpestato gli stessi vincoli e parametri indicati al Legislatore. Non vi è stato un momento nel quale si sia affievolita su questa emergenza l’attenzione e la preoccupazione mia personale, della Giunta e del Presidente del Consiglio Comunale Vincenzo SCARCELLO. Oggi – conclude il Sindaco – con questa ultima determinazione, assunta in quello spirito di massima condivisione che sin da subito ci ha visti e ci vede al fianco di tutte le iniziative di protesta e proposta nate e portate avanti da tutti i soggetti coinvolti nella vicenda, riteniamo si sia imboccata la strada giusta e che ci avvicinerà al risultato che tutti, in questo territorio, auspichiamo da mesi: e cioè la cancellazione di un errore gravissimo perpetrato a danno del diritto alla giustizia delle nostre popolazioni. Per la manifestazione nazionale che si terrà a Roma il prossimo GIOVEDÌ 30 MAGGIO 2013, l’Amministrazione Comunale metterà un autobus a disposizione dei dipendenti del tribunale e dei cittadini che vorranno portare il proprio contributo. Il Primo Cittadino, inoltre, sta provvedendo a programmare un incontro, prima della manifestazione, con i rappresentanti parlamentari. – (Fonte: MONTESANTO Sas – Comunicazione & Lobbying)

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta