PESCE VACCA RINVENUTO SENZA VITA SULLA SPIAGGIA DI SAN PAOLO

Una carcassa di un esemplare giovane di squalo capo piatto (Hexanchus griseus ), in Calabria comunemente noto come pesce vacca, è stato rinvenuto oggi pomeriggio sulla spiaggia del quartiere San Paolo. Predatore vorace di altri squali, grandi pesci ossei, sogliole e crostacei, si può trovare sia vicino alle coste che a mezz’acqua. Pescato in molte parti del mondo per il suo olio, la carne del pesce vacca non è commestibile perché contiene alte concentrazioni di mercurio, non riuscendo, a differenza di altre specie ittiche, a smaltire le sostanze inquinanti presenti nell’ambiente. Secondo quanto abbiamo appreso da alcuni pescatori che commentavano l’episodio, sarebbe stato proprio questo il motivo che avrebbe indotto qualche loro collega, dopo la cattura che risalirebbe a martedì scorso, ad abbandonare l’animale, non senza prima aver tentato di decapitarlo al fine di poterlo immettere facilmente sul mercato spacciandolo per altra varietà di pesce. Sul luogo del ritrovamento è accorso immediatamente lo zelante comandante della locale Guardia costiera, Antonio Paparo, assieme al medico veterinario del distretto sanitario. Il pesce vacca è stato avviato ad una ditta specializzata nella termodistruzione.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta