PD CARIATI: SOSTEGNO AD INIZIATIVE PER RIATTIVAZIONE COSENTINO

Il Circolo Pd di Cariati, considerato il periodo di emergenza dovuto alla Pandemia del Cornonavirus, per come manifestato già pubblicamente attraverso i suoi dirigenti, ritiene fondamentale ed indispensabile manifestare il proprio supporto e sostegno ad ogni iniziativa utile, che possa vedere la RIATTIVAZIONE dell’Ospedale V. Cosentino di Cariati.
L’emergenza COVId-19 e non solo quella, rende necessario e di vitale importanza, ripristinare CON URGENZA i servizi sanitari sul nostro territorio, depredato ingiustamente 10 anni fa dell’unico presidio di salvezza senza criteri e motivi validi, posto a supporto di oltre 100 abitanti ed a servizio di una fascia territoriale di oltre 100 km e dei paesi dell’entroterra, dal piano di rientro adottato dall’allora Presidente Scopelliti ed in seguito mai rivisitato secondo coscienza e lungimiranza.
Ancora ad oggi non risultano realizzate le misure alternative (Vedi Ospedale Unico ancora fermo al palo) in termini di OFFERTA SANITARIA, adeguate a soddisfare il sacrosanto DIRITTO ALLA SALUTE della popolazione di questo abbandonato lembo di Calabria.
Apprendiamo con soddisfazione, dopo un preoccupante silenzio iniziale, della presa di posizione assunta a più livelli dalle forze politiche, dai 13 Sindaci del territorio, dal Tavolo Permanente per i problemi del Basso Ioni ed, in ultimo ma non per importanza, della PROPOSTA TECNICA elaborata, con competenza e cognizione di causa dal Dott. Laino e supportata e proposta dal deputato del M5s Sapia, la quale è stata sottoposta alle strutture tecniche Regionali ed alla Presidente Santelli, al fine di concordare la riattivazione delle strutture degli Ospedali Dismessi (come quello di Cariati) ed il conseguente inserimento degli stessi nella Rete Ospedaliera e di EMERGENZA URGENZA con gli annessi e fondamentali servizi supporto.
Ribadiamo, come Circolo Pd, la nostra condivisione ed il sostegno a questa proposta e ci dichiariamo sin da ora , per come già fatto nei canali interni del nostro partito (vedi presa di posizione del Coordinamento Provinciale del Pd Cosenza dei giorni scorsi in tale direzione), convinti a sostenere questa proposta, non solo in un’ottica contingentata di questo momento di particolare situazione di emergenza COVID, perché riteniamo che la STESSA SIA IMMEDIATAMENTE FATTIBILE in termini di contenuti ed ATTUABILE, in quanto riteniamo che la predisposizione dei locali del nostro ospedale, in termini di spazi e dotazioni impiantistiche, soprattutto nel blocco edifici più recente, sia ADEGUATA ad ospitare i reparti richiesti. TALE PROPOSTA è IMMEDIATAMENTE ATTUABILE, in quanto il programma di interventi straordinari messi in campo dal governo prevede deroghe alle norme in vigore (Piano di RIENTRO) e libera risorse necessarie per poter far fronte all’investimento necessario per RIATTIVARE IMMEDIATAMENTE i presidi di EMERGENZA URGENZA sul territorio.
In questo momento delicato, altresì, riteniamo che serva un GROSSO SENSO DI RESPONSABILITÀ DA PARTE DI TUTTI GLI ATTORI IN CAMPO e, soprattutto, è necessario che ognuno, pur nella legittime differenze dei ruoli in campo, DEBBA SPOGLIARSI della propria appartenenza e mettendo da parte INOPPORTUNE POSIZIONI DI PARTE o polemiche strumentali per cercare, senza colori o sigle, di dare forza e spirito UNTARIO a questa che è UNA BATTAGLIA DI SOPRAVVIVENZA per un intero territorio.
A tal proposito, tuttavia, riteniamo che L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, debba svolgere un ruolo di cerniera tra tutti gli attori in campo, a partire dai cittadini, promotori di una importante petizione con oltre 5000 adesioni, per finire alle forze politiche di maggioranza e di opposizione presenti nello scenario politico cittadino, al fine di INFORMARE CORRETTAMENTE e CONCORDARE, anche e soprattutto in vista del prossimo incontro che si svolgerà in Regione (notizia appresa a mezzo stampa), una PROPOSTA UNITARIA e tecnicamente fattibile, che prenda spunto da quella elaborata dal Dott. LAINO, per la riattivazione del nostro presidio Ospedaliero, per ora e per il futuro, almeno nelle more del completamento dell’Ospedale Unico della Sibaritide.
La comunicazione istituzionale e le scelte amministrative, in un momento di emergenza sanitaria come quella attuale, devono essere il più possibile chiare e condivise, nel rispetto delle indicazioni ministeriali i CITTADINI devono comunque sapere quello che succede nel proprio comune, devono essere informati sulle azioni intraprese e su come si sta affrontando il problema COVID-19 e su quali sono le e proposte e le richieste che verranno rivendicate nell’incontro con i vertici ASP.
Pertanto Riteniamo che, come circolo politico attivo e presente nella nostra cittadina, sia indispensabile che venga ALLARGATO IL FRONTE della BATTAGLIA a tutte le forze politiche e non che possono contribuire alla causa comune e che, già in preparazione dell’incontro di giorno 18, si cambi metodo di approccio con gli Enti preposti, al fine di potere certificare la massima TRASPARENZA di TUTTE le azioni messe in campo e non ASSUMERSI LA RESPONSABILITA’ di un eventuale FALLIMENTO di questa GRANDE OPPORTUNITA’.
Vogliamo in conclusione rivolgere un sentito ringraziamento a tutti gli operatori sanitari che sono in trincea ed a chi sta lavorando in questi giorni per garantire la sicurezza dei nostri cittadini, in una situazione di criticità sanitaria cosi evidente ed un caloroso augurio a tutti coloro che sono stato colpiti personalmente dal virus.
Noi del CIRCOLO PD ci siamo e ci saremo perché POSSA ESSERE RIPRISTINATI I DIRITTI, per troppo tempo negati, dei NOSTRI CITTADINI.

CIRCOLO PD CARIATI

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta